Google al lavoro su una funzione simile ad Apple True Tone, siccome i Pixel 4 non somigliavano abbastanza ad iPhone XI

Nicola Ligas

È un po’ il leitmotiv della giornata, perdonateci, ma è anche una somiglianza difficile da ignorare. Parliamo di quella tra i presunti Pixel 4 e i presunti nuovi iphone, che adesso viene nuovamente tirata in causa da un report di XDA.

Sembra infatti che Google sia al lavoro su una funzione affine al True Tone di Apple. Per chi non conoscesse quest’ultima, si tratta di un’opzione ormai presente da anni su iPad ed iPhone che permette loro di cambiare automaticamente la temperatura del colore del display in base alla tipologia della luce ambientale, per far sì che i colori vengano riprodotti sempre nel modo più fedele.

Le prove di questa funzionalità risalgono addirittura a gennaio di quest’anno, quando XDA è entrato in possesso di una build non pubblica di Android Q. In essa era già presente un toggle nascosto, chiamato “display white balance”, che finora non ha mai funzionato, e la ragione sta nel fatto che richiede dell’hardware non presente sugli attuali Pixel (Color Temperature Sensor, per la precisione). Unite a questo il fatto che i Pixel 4 dovrebbero avere fino a 5 sensori frontali (da usare non soltanto per scattare foto ma anche per un riconoscimento del volto preciso e sicuro), ed è facile ipotizzare che questi stessi sensori potrebbero servire ad implementare anche il True Tone di cui sopra.

A parte Apple, in ambito Android l’unico smartphone che offra qualcosa di simile è LG G8, combinando il sensore ToF con quello di luminosità. Forse i Pixel 4 avranno qualcosa del genere, o forse proprio un sensore dedicato; solo il tempo ce lo dirà. Certo è che se queste sono le premesse, chissà quali altri punti in comune con iPhone emergeranno nel corso dei prossimi mesi…