Che Sony si sia messa davvero in testa di far sembrare Nokia 9 PureView un semplice pivello? (foto)

Edoardo Carlo Ceretti Un'incredibile indiscrezione descrive Sony al lavoro per realizzare uno smartphone dotato di ben 6 fotocamere posteriori – più altre 2 frontali!

Quando iniziò a circolare la prima immagine trapelata del retro di Nokia 9 PureView, in molti la bollarono come fake conclamato. Nonostante fossimo già in piena era di doppie e triple fotocamere, in pochi ritenevano credibile che Nokia volesse spingersi fino a 5 fotocamere posteriori, ma poi sappiamo bene com’è finita la storia. E il prossimo candidato alla fiera del «ah, ma non era un fake» potrebbe essere un misterioso smartphone Sony.

Proprio quella Sony, che a lungo ha resistito alla moda delle fotocamere multiple, starebbe pensando ad una mossa a sorpresa, capace di spiazzare la concorrenza. È infatti trapelato un concept renderbasato su un’indiscrezione proveniente da fonti vicine a Sony, che immagina un inedito smartphone dotato di ben 6 sensori fotografici posteriori, disposti su due colonne a formare un unico modulo rettangolare. Per quanto bizzarra e per ora di fantasia, la trovata sembra comunque più aggraziata di quella dei possibili iPhone 2019.

LEGGI ANCHE: Sony Xperia 1, la recensione

Non è chiaro che cosa Sony abbia in mente per questo folle numero di fotocamere posteriori, ma sembra abbastanza scontato che, a fianco di un sensore principale probabilmente ad altissima risoluzione, ne troveremo uno ultra grandangolare e un teleobiettivo. Ci sarebbe poi spazio per un sensore ToF e infine un paio di fotocamere monocromatiche, per migliorare gli scatti in condizioni di scarsa illuminazione.

Come se non bastasse, sembra che frontalmente Sony vorrà integrare altre 2 fotocamere, di cui una ultra grandangolare per i selfie di gruppo, portando a 8 il numero complessivo di sensori. Essendoci pochi dettagli e un’immagine concept a corroborare la notizia, è difficile dire se si tratti di un pesce d’aprile a scoppio ritardato, oppure di un’indiscrezione fondata. Tuttavia, nel pazzo mondo degli smartphone, in cui è necessario architettarne sempre di nuove per riuscire a spiccare sulla concorrenza, l’idea di una esa-camera posteriore non è così strampalata. Oppure sì?

Via: Gizchina.comFonte: Twitter