Xiaomi dà una sforbiciata allo sviluppo della MIUI: niente più beta per dispositivi ‘datati’ e entry level

Edoardo Carlo Ceretti La novità è stata per ora annunciata per il ramo cinese dello sviluppo, ma è probabile che verrà estesa anche al ramo Global.

Che Xiaomi avesse intrapreso una riflessione, finalizzata a riconsiderare le risorse da spendere nello sviluppo delle nuove versioni della MIUI per il suo sconfinato parco di dispositivi, era nell’aria da diverso tempo e un segnale in questa direzione lo avevamo percepito lo scorso aprile, quando aveva chiuso la porta all’aggiornamento ad Android Pie per Redmi 6 e 6A (salvo tornare sui suoi passi di recente). Ma ora è arrivata la definitiva doccia gelata.

Il colosso cinese ha infatti annunciato un epocale cambio di politica nel processo di sviluppo dei firmware per i suoi dispositivi, che diventerà operativo a partire dal 5 luglio. In particolare, le porte del ramo beta dello sviluppo della MIUI verranno chiuse per tutti gli smartphone e i tablet che sono sul mercato da più di un anno, oltre a tutti i modelli entry level. Per il momento, la novità interessa da vicino il ramo cinese di sviluppo, ma non ci sarebbe da stupirsi se anche il ramo Global seguirà a ruota – attendiamo notizie ufficiali dal produttore in tal senso.

LEGGI ANCHE: Tutte le novità su Android Q

Secondo Xiaomi, ciò non inficerà sviluppo e rilascio dei firmware stabili, che continueranno ad arrivare come nel passato, ma sembra abbastanza scontato che le tempistiche potrebbero dilatarsi e la qualità dei firmware dei dispositivi non di punta potrebbe risentirne, visto che il lavoro di fino dello sviluppo beta – che può contare sull’importante apporto degli utenti – verrà meno.

Inoltre, spesso affidarsi al ramo beta equivale ad avere migliorie e bug fix in tempi molto più rapidi rispetto ai rilasci stabili, dunque i possessori di alcuni dispositivi ormai datati oppure molto economici potrebbero avvertire in modo ancora più eclatante questo cambio di passo imposto da Xiaomi.

Infine, se il discorso temporale è quantomeno chiaro – e sbarrerà da subito la strada a smartphone del calibro di Mi8 e Mi MIX 2S – lo stesso non si può dire per il concetto di entry level, che non è stato chiarito dal produttore: Redmi 7 quasi certamente non vedrà più il rilascio delle MIUI beta da luglio, ma per quanto riguarda Redmi Note 7 invece?

Via: XDA DevelopersFonte: Forum MIUI