La ROM Potato Open Source Project si aggiorna con diverse novità grafiche di Android Q ed Oreo (foto)

Vincenzo Ronca

Il mondo delle custom ROM per dispositivi rimane ancora vivo e questo è il caso di Potato Open Source Project (POSP), una ROM personalizzata a partire dal codice AOSP. La nuova versione 2.3 offre diverse novità prese dalle ultime versioni Android.

Le novità consistono nella possibilità di scegliere i colori da assumere dal LED RGB nei diversi contesti, nella reintroduzione del pannello Quick Settings come quello introdotto da Android Oreo, di un nuovo tema scuro e nell’introduzione di un nuovo stile dell’icona della batteria coerente con quello introdotto con Android Q. Inoltre, sono incluse anche le patch di sicurezza aggiornate a maggio 2019.

LEGGI ANCHE: OnePlus 7, la recensione

Il changelog completo include anche tutte le novità minori e potete consultarlo in fondo all’articolo. Per maggiori informazioni su dispositivi supportati ed istruzioni d’installazione vi rimandiamo al sito ufficiale della ROM.

  • Support santoni (Zainudin (ErrorNetwork28))
  • May security patch
  • android-9.0.0_r37
  • Introduced RGB accenter
  • Dark theme revamped
  • Add new Flatato base theme
  • Settings Search bar fixed on Dark/black theme
  • Oreo QS Panel
  • QS colors fixes
  • Update Lawnchair
  • Back to SoundPicker 1.0 (for older devices)
  • Fix notifications if less notification sound is enabled
  • Animate volume panel
  • Google sound search tile
  • Added Aggressive battery
  • Q style Battery icon
  • Toggle to disable Album art cover on Lockscreen
  • Added Lockscreen Album art filters
  • Toggle to hide Lockscreen items (clock & date)
  • Added clock styles (accent issue will be addressed in next update)
  • POSP logo on statusbar
  • Swipe to screenshot improvements
  • Lockscreen weather improvements
  • Toggle to disable any sim slot
  • Added Uptime with deepsleep info
  • Moved IMEI info in SIM status
  • Improved Ambient ticker layout

 

Via: XDAFonte: POSP (Twitter)
AOSP