Fare e ricevere telefonate

Giorgio Palmieri -

Il cellulare è nato per uno scopo: telefonare in mobilità. Lo smartphone può fare anche questo, anche se è un’operazione sempre meno utilizzata, vista la potenza comunicativa delle app di messaggistica. Ce ne occuperemo a tempo debito, ma ora ci focalizziamo sulla semplice parte telefonica dei nostri dispositivi intelligenti. Perché in fondo è molto importante, no?

Indice:

Le app per telefonare

La parte telefonica di uno smartphone si divide in due app, Telefono e Contatti/Rubrica: la prima serve a comporre il numero di chi desideri chiamare, l’altra ad aprire la lista dei tuoi contatti. Spesso i due applicativi convergono in una schermata che riporta sia i contatti che il tastierino per il componimento del numero, ma tutto dipende dalla marca dello smartphone. In ogni caso, ci concentreremo sul Telefono, mentre Contatti/Rubrica la esploreremo in un secondo momento.

Come effettuare una chiamata

Dopo aver aperto l’app Telefono (pre-installata in ogni dispositivo) ti basta comporre il numero del contatto che desideri chiamare per effettuare una chiamata. In alcuni casi dovresti prima toccare l’icona con il tastierino, se non dovesse aprirsi in automatico. Noterai una cosa: non appena inizierai a premere le varie cifre sul tastierino, il sistema in automatico ti suggerirà i contatti che hai salvato nella tua lista. Ovviamente, sarà sufficiente toccarlo per avviare la chiamata, oppure puoi continuare a comporre il numero e premere il pulsante con la cornetta del telefono per chiamare. In più, puoi tenere premuto il dito nella parte vuota, quella di componimento, per copiare o incollare un numero. Per citare un esempio, nel caso in cui un tuo amico ti abbia inviato il numero di suo cugino tramite messaggio, potrai fare appello al potere delle gesture e del copia e incolla. Ricordi?

Copia e incolla: tieni premuto il dito su un testo per far apparire un menù dal quale potrai copiare del testo. Fai la stessa cosa per incollarlo da un’altra parte.

Dalla guida Uso dell’interfaccia

Per terminare la telefonata, è sufficiente premere Termina, l’icona con la cornetta capovolta, per intenderci. Ricorda, poi, che la finestra di chiamata la puoi trovare sempre nelle notifiche. Di conseguenza, se cambi app mentre stai parlando con il cugino del tuo amico, abbassa la tendina delle notifiche.

Esempi di Tastierini. A sinistra, Samsung. Al centro, Honor/Huawei, A destra, Android Stock.

 

Opzioni di chiamata

In chiamata, noterai che compariranno varie icone grazie alle quali è possibile attivare delle funzionalità aggiuntive.

  • Il pulsante “in attesa” mette in pausa la telefonata senza riagganciare, e ti basterĂ  toccare nuovamente il tasto per riprenderla.
  • Il microfono, guarda caso, disattiva o attiva il microfono, il tastierino fa comparire il tastierino, il vivavoce attiva o disattiva il vivavoce (ovvero sentirai la voce del chiamante dalla cassa del tuo telefono, cosĂŹ potrai sentirlo piĂš forte), e il bluetooth, indovina un po’, disattiva o attiva il bluetooth (e quindi eventuali auricolari senza fili collegati). Vale la medesima cosa per Calendario e Blocco note per i dispositivi Huawei/Honor, che aprono le rispettive app.

Si tratta insomma di opzioni auto-esplicative, ma vogliamo soffermarci un attimino su “Aggiungi Chiamata”, che emerge tra le funzionalità più interessanti, tramite cui puoi chiamare un altro contatto mentre sei in chiamata. Potrai poi passare da una telefonata all’altra con l’apposito pulsante (e mettere in attesa quella corrente senza riagganciare), o addirittura unirle tutte in un’unica audioconferenza. Fantastico, no?

Esempi di opzioni durante le chiamate. A sinistra, Samsung. Al centro, Honor/Huawei, A destra, Android Stock.

Ricevere o rifiutare una telefonata

Secondo i nostri test empirici, questa è una delle operazioni che manda in tilt i neofiti degli smartphone Android. In realtà è super semplice: quando ricevi una chiamata, ti basta trascinare l’icona della cornetta verso l’alto per rispondere. Se invece vuoi rifiutare, trascinala verso il basso. È possibile, se lo desideri, rifiutare la chiamata e inviare un SMS al contatto che ti ha telefonato semplicemente sfiorando il comando corrispondente. Tutto ciò è riferito ad Android Stock, mentre su Samsung/Huawei/Honor le icone per rispondere o rifiutare sono due, ma il principio non cambia. Tocca o trascina la cornetta corrispondente per accettare o rifiutare la telefonata, oppure tocca o scorri l’icona del messaggio per inviare un SMS al chiamante (del tipo: sono in riunione, ti chiamo dopo). La segreteria telefonica invece funziona in modo automatico: se il contatto rifiuta la tua telefonata, potrai lasciare un messaggio vocale. La stessa cosa vale per te: se vuoi ascoltare i vocali lasciati in segreteria, chiama il servizio del tuo operatore telefonico. Tutto chiaro? Come hai visto, non c’è nulla di difficile: nel prossimo articolo, come anticipato, studieremo l’angolo “Contatti” e tutte le sue sfumature.

Esempi di ricezione delle chiamate. A sinistra, Samsung. Al centro, Honor/Huawei, A destra, Android Stock.

POTREBBERO INTERESSARTI