Silenzioso, modalità aereo e non disturbare

Giorgio Palmieri

Ormai dovresti saperlo: le notifiche sono utili, sono utilissime, ma distraggono, incidono sulla soglia di attenzione, e ci sono dei momenti della giornata in cui semplicemente non vuoi essere disturbato. Oggi impariamo come si fa a mettere il dispositivo in pausa, ad impostarlo in maniera tale che non suoni nei lassi di tempo durante i quali vuoi solo un po’ di pace. Perché il silenzio fa bene, ogni tanto.

Indice:

A cosa serve e come si attiva il “silenzioso”

Lo dice la parola stessa: lo smartphone in modalità silenzioso non dirà una parola. Continuerà a ricevere le notifiche, le telefonate, i messaggi, ma non suonerà né vibrerà (ma si illuminerà lo schermo, questo sì). Come si attiva? Per attivarla, è sufficiente tenere premuto il bilanciere del volume verso il basso (il tasto più grande sul lato del tuo dispositivo) fino a quando l’indicatore azzererà il volume. Puoi anche abbassare la tendina delle notifiche e attivare la modalità silenzioso da lì, se ti è più comodo: ti basta toccare l’icona a forma di altoparlante per attivare prima la modalità vibrazione, e poi, con un secondo tocco, il silenzioso.

Lo sapevi che… puoi personalizzare i livelli di volume di contenuti multimediali, suoneria, sveglia (e non solo) in maniera indipendente? Vai in Impostazioni -> Suoni e vibrazione -> Volume oppure Impostazioni -> Suoni/Audio per modificare ogni singolo parametro.

Esempi di menù a tendina per l’attivazione del “silenzioso”. A sinistra, Samsung. Al centro, Honor/Huawei, A destra, invece, Android Stock, dove è possibile attivare la modalità silenzioso con il bilanciere del volume, il quale richiamerà anche l’icona di attivazione/disattivazione. La funzionalità è disponibile anche sugli altri dispositivi, e non solo su Android Stock.

Cos’è e come si attiva la modalità aereo

Quando sali su un aereo, ti verrà chiesto di attivare la modalità aereo. Il motivo? La rete del dispositivo potrebbe interferire con le comunicazioni del velivolo. Di conseguenza, questa opzione ti permette di disattivare tutti i segnali radio emessi dal cellulare. Non potrai fare o ricevere chiamate, né navigare in rete o mandare SMS. In teoria, e in pratica, puoi utilizzarla anche di notte, per risparmiare batteria, mantenendo però le funzionalità delle app che non richiedono una connessione, come la sveglia. Come si attiva? Per attivarla, o disattivarla, è sufficiente toccare l’icona a forma di aeroplano nel menù a tendina, in cui si trovano anche le notifiche (sì, è sempre lui!).

Lo sapevi che… la modalità aereo consente di attivare bluetooth e Wi-Fi? Ti chiederai a cosa servano mentre sei in volo, specie il Wi-Fi. Be’, il bluetooth lo puoi utilizzare per i tuoi auricolari, ovviamente. Il Wi-Fi, invece, può servire su alcune compagnie di volo, le quali ospitano appunto una connessione a cui puoi collegare lo smartphone per navigare. Si tratta solitamente di servizi a pagamento, o che, comunque, presentano dei limiti: spesso il piano gratuito consente l’invio di messaggi via app di messaggistica (WhatsApp, Telegram, Messenger), ma non la visione di contenuti multimediali.

A cosa serve e come si attiva il “non disturbare”

Questa è una funzionalità super comoda che crediamo utilizzerai spesso. Quando la modalità non disturbare è attiva, l’audio, le notifiche e la vibrazione del dispositivo verranno disattivati, tranne che per le eccezioni che tu stesso sceglierai dall’apposito menù. Ad esempio: vuoi che l’app delle mail continui ad avvisarti mentre desideri che Whatsapp si stia un po’ zitto per un paio d’ore? Puoi farlo. Vuoi ricevere chiamate solo dai tuoi contatti preferiti per tutta la serata? Puoi farlo. Come si attiva? Per attivarla, o disattivarla, ti basta toccare l’icona a forma di divieto nel menù a tendina (e sì, si fa sempre tutto da qui! È una base operativa, in pratica). Nel caso non ci sia, vai in Impostazioni -> Suoni/audio oppure in Impostazioni -> Notifiche, e poi tocca “Non disturbare”.

Insomma, questa modalità serve a stabilire le priorità. Ovviamente, al termine del periodo di “non disturbare”, riceverai tutto ciò che non hai ricevuto fino a quel momento. Stiamo parlando di un qualcosa di molto personalizzabile, che devi plasmare a seconda delle tue esigenze: recati in Impostazioni -> Suoni/Audio oppure Impostazioni -> Notifiche per personalizzarla. Le opzioni sono tantissime: potresti anche scegliere un intervallo di tempo quotidiano durante il quale il dispositivo, in automatico, entrerà nella modalità non disturbare. Non a caso, gli smartphone sono smart.

Esempi di menù Non disturbare. A sinistra, Samsung. Al centro, Honor/Huawei, A destra, Android Stock.

POTREBBERO INTERESSARTI