ZenScreen Touch

ASUS ZenScreen Touch è il modo più semplice per trasformare in tablet il vostro smartphone

Nicola Ligas -

Un anno e mezzo fa provammo lo ZenScreen, un monitor portatile con porta Type-C, che per l’epoca era da una parte avveniristico e dall’altra “incompleto”, nel senso che usandolo si sentiva subito la mancanza di una cosa: il touchscreen.

ASUS rimedia adesso con ZenScreen Touch, che abbiamo provato per qualche minuto qui al Computex. Del resto il concetto non cambia, semplicemente adesso, grazie ad un’app disponibile sul Play Store, è possibile usare lo schermo esterno per controllare lo smartphone collegato. Tramite un menu in sovraimpressione, che potete rimpicciolire, avrete a disposizione i tasti di navigazione di Android sullo ZenScreen, e potrete passare da portrait a landscape con la pressione di un tasto. L’app è compatibile con qualsiasi smartphone, non solo ASUS, quindi l’esperienza di utilizzo è universale.

L’autonomia, con luminosità al 100%, è di 4 ore circa, ma potrete ovviamente fare di meglio abbassando la retroilluminazione. Il collegamento può essere via Type-C o micro HDMI, e lo schermo è anche dotato di stand/cover per collocarlo all’inclinazione più consona per l’utente. Trovate una rapida prova pratica ed alcune foto nel video qui sotto.

computex