TIM e Vodafone potrebbero davvero escludere Huawei dal lancio del 5G?

Edoardo Carlo Ceretti - Mate X – lo smartphone pieghevole di Huawei – potrebbe essere escluso dalla rosa dei primi smartphone 5G che gli operatori italiani spingeranno in concomitanza dell'arrivo della connettività di nuova generazione. Ma TIM e Vodafone per ora si smarcano dall'ipotesi.

Secondo delle indiscrezioni riportate in esclusiva da DDay, Huawei potrebbe essere esclusa dal grande lancio del 5G in Italia, che sarebbe previsto per l’estate. È noto infatti che TIM e Vodafone – i due principali operatori di telefonia mobile in Italia – siano da tempo al lavoro per scegliere i partner ideali insieme ai quali lanciare la rivoluzione 5G. In particolare, le punte di diamante sarebbero dovute essere tre: Samsung Galaxy S10 5G, Xiaomi Mi MIX 3 5G e Huawei Mate X, lo spettacolare primo dispositivo pieghevole 5G del produttore. Ma la bufera abbattutasi dagli USA su Huawei potrebbe sparigliare le carte in tavola.

LEGGI ANCHE: Huawei: vietato l’uso dei lettori di microSD sui prossimi smartphone

La revoca della concessione della licenza di Play Store e Play Services da parte di Google verso l’ex partner Huawei potrebbe infatti creare grossi grattacapi proprio a Mate X che, non essendo ancora stato lanciato sul mercato, rischierebbe di non ottenere il permesso di annoverare il Play Store fra le sue app.

Per il momento, i due operatori italiani hanno però smentito le fonti di DDay, lasciando intendere che il lancio del 5G in Italia non sia così imminente e che dunque il processo di scelta dei produttori di smartphone da cui essere affiancati nel grande passo è ancora in divenire. Come riportato da Strategy Analytics, quello italiano è un mercato strategico per Huawei, e non dubitiamo che l’azienda farà di tutto per essere presente al lancio della rete di nuova generazione, anche se al momento i suoi sforzi saranno tutti tesi a mediare la questione con gli USA. Per fortuna i due intenti potrebbero facilmente coincidere: risolta la seconda questione, per la prima è tutta discesa.

Fonte: Dday