Android Q come Tasker? Le Routine potrebbero arrivare nella versione stabile (foto)

Vincenzo Ronca

Tasker è uno dei più potenti, sebbene non tra i più semplici, strumenti di personalizzazione disponibili sulla piattaforma Android. La prossima versione stabile di Android Q potrebbe offrire molte delle personalizzazioni di Tasker nativamente.

Nelle ultime beta di Android Q per i Google Pixel sono stati scovati alcuni indizi interessanti a tal proposito: tra questi c’è sicuramente l’apk di sistema SettingsIntelligence che contiene riferimenti a specifiche “rules” per automatizzare le azioni che abitualmente svolgiamo con lo smartphone. XDA è persino riuscita ad abilitare a livello di sistema queste regole di automatizzazione, l’esempio è in galleria.

LEGGI ANCHE: Google Pixel 3a XL, la recensione

Alcune di queste regole dovrebbero essere correlate con la posizione geografica, dunque potrebbero essere utili per attivare/disattivare il Wi-Fi e creare dei pattern ad esso collegati. Altri riferimenti puntano all’impostazione automatica delle diverse modalità per le notifiche, come quella Non Disturbare in base al contesto.

In questi sensi le Rules saranno anche modificabili una volta impostate e proporranno delle notifiche quando avviene una modifica. Inoltre, si potranno ricevere anche dei suggerimenti relativi alla creazione di nuove regole.

Infine, nel codice sono stati scovati anche alcuni riferimenti alla funzionalità Ramping Ringer, ovvero quella che all’arrivo di una chiamata prevede l’iniziale vibrazione del dispositivo e poi l’incremento graduale della suoneria. Chi è iniziato al modding avrà conosciuto questa funzionalità nelle custom ROM.

Fonte: XDA