Saltare la fila pagando con Google Pay sarà presto possibile, in alcune città estere (foto)

Enrico Paccusse -

Google sta lavorando con molte società di trasporti per integrare Google Pay come metodo di pagamento per l’acquisto di un biglietto, ed è pronta a lanciare un primo esperimento pubblico in New York (dal 31 maggio), Londra, Melbourne, Singapore e Mosca (nelle settimane successive).

Nella città di New York, tutto funziona con OMNY, un sistema di pagamento contactless offerto dalla Metropolitan Transportation Authority (MTA), che non ha neanche bisogno che lo smartphone sia sbloccato per effettuare l’acquisto.

LEGGI ANCHE: Instagram TV ora anche in orizzontale

Inoltre, a partire da oggi (sempre nella grande mela), Google Assistant sarà in grado di dare informazioni in tempo reale sullo stato dei treni/bus disponibili, interfacciandosi nativamente con Google Maps e fornendo quindi le indicazioni per non perdere le coincidenze future. Lo stesso Google Maps sarà in grado di dire se la società di trasporti in questione supporta Google Pay come metodo di pagamento. Più sicuro (se vi fidate di quello che dice Google), più veloce, più comodo.

Fonte: Google