Perché Google non implementa gli screenshot “estesi”? La sua risposta non è molto esauriente (aggiornato: yes, we can)

Vincenzo Ronca -

Diversi produttori di smartphone come Samsung e OnePlus hanno da tempo introdotto nelle loro personalizzazioni di Android la possibilità di effettuare degli screenshot estesi. Questa funzionalità sembra non essere destinata agli utenti di Android stock e Google ci spiega il motivo.

Gli screenshot estesi offrono la possibilità di includere nell’immagine anche delle porzioni dell’interfaccia inizialmente non incluse nell’area del display: questo è possibile grazie ad un apposito strumento per effettuare lo scrolling sull’area da includere nello screenshot. Molti utenti hanno chiesto a Google di implementare la funzionalità in Android stock ma secondo BigG non è fattibile.

LEGGI ANCHE: novità per Scoped Storage nella beta 3 di Android Q

Le risposte sono arrivate in due occasioni attraverso l’Issue Tracker di Google: nel primo caso è stato detto che non è fattibile sviluppare la funzionalità e nel secondo caso che il team di sviluppo non è in grado di svilupparla.

Le risposte sono sicuramente non esaustive: probabilmente Google lo ritiene non fattibile perché in Android stock gli screenshot non prevedono un prompt a livello principale dell’interfaccia ma nella barra delle notifiche e questo potrebbe rendere poco pratico lo scrolling. Fateci sapere voi cosa ne pensate e se vorreste la funzionalità in Android stock.

Aggiornamento10/05/2019

Al Google I/O (via), alcuni sviluppatori di Android hanno invece confermato che la cosa è fattibilissima. David Burke ha addirittura aggiunto che è una buona idea e che non c’è ragione per non implementarla. A fargli eco un altro sviluppatore, che ha solo aggiunto che va integrata in tutto il resto e resa prioritaria, ma che appunto si può fare. Quindi in pratica la risposta diventa: finora non l’abbiamo fatto perché non abbiamo voluto.

Via: 9to5googleFonte: Google Issue Tracker