Vi piacerebbe pagare le app in contanti? In Messico e Giappone è possibile

Nicola Ligas

Google sta utilizzando un nuovo metodo di pagamento per gli acquisti dal Play Store, che per certi versi possiamo definire “antiquato”, ma che sembra ancora particolarmente in voga nei mercati emergenti: i contanti.

Scherzi a parte, la possibilità di pagare in denaro sonante è ora disponibile in Giappone e Messico. L’utente deve solo effettuare l’acquisto sullo store, selezionare il pagamento in contanti, e recarsi in opportuni negozi convenzionati, entro un tempo limite, per completare la transazione. L’acquirente dovrà esibire un codice univoco fornito dal Play Store, in modo da identificare correttamente l’acquisto. Se tutto va bene, basteranno una decina di minuti per convalidare il pagamento, ma nel peggiore dei casi ci vorranno fino a due giorni. E sia chiaro che gli acquisti effettuati a questo modo non sono rimborsabili.

Pensateci bene insomma, prima di recarvi in negozio! A dirla tutta non crediamo che questa forma di pagamento debutterà mai sul mercato occidentale, e forse arriverà solo in qualche altro mercato emergente. Strano però in questo senso il lancio in Giappone, che sinceramente non ci saremmo aspettato.

Via: Tech Crunch