Galaxy Fold naviga in un mare d’incertezza. Samsung parla già di rimborsi (foto) (aggiornato: le parole del CEO)

Enrico Paccusse -

26 aprile – questo era il giorno in cui Galaxy Fold si sarebbe dovuto presentare al pubblico. Così non è stato, e sappiamo tutti il perché. Le unità a disposizione dei primi recensori sono addirittura state ritirate, per ulteriori controlli e verifiche.

La paura che serpeggia tra gli addetti ai lavori è che Samsung abbia fatto male i conti con i pannelli OLED flessibili, e che quei pochi millimetri che lasciano un varco a polvere ed umidità in prossimità della cerniera siano effettivamente un problema più serio del previsto, difficile da risolvere.

LEGGI ANCHE: I nuovi Honor 20 si candidano a veri camera phone, con il modulo a quattro lenti

A conferma di questo arriva l’ultima comunicazione targata Samsung, indirizzata a coloro che avevano pre-ordinato il dispositivo (in allegato qui sotto). Secondo quanto si legge, la società non avrebbe ancora una data per la spedizione del Fold. La data presente nel testo, il 31 maggio, indica piuttosto il termine ultimo entro cui Samsung si impone di spedire lo smartphone pieghevole.

Se gli acquirenti non riceveranno notifiche di spedizione entro quel giorno, Samsung avvierà le procedure di rimborso completo e cancellerà gli ordini pendenti. Nel frattempo, tutti coloro che non vorranno pazientare, potranno immediatamente disdire l’ordine e fare richiesta di rimborso senza spese aggiuntive. Voi cosa fareste se foste nei loro panni?

Aggiornamento09/05/19

La parole di Dj Koh a The Korea Herald, riportate da Sammobile, fanno trasparire fiducia. Samsung avrebbe identificato il problema ed avrebbe effettuato delle modifiche per ridurre lo spazio di esposizione presente tra la cerniera e lo schermo, così da prevenire eventuali infiltrazioni, ed evitare malfunzionamenti con lo schermo. Non c’è ancora una data certa, ma dovrebbero mancare pochissimi giorni al nuovo annuncio ufficiale.

Via: TheVerge, Sammobile, Phonearena