Gestire le notifiche

Giorgio Palmieri

Possiamo esagerare? Esageriamo: le notifiche sono tra gli aspetti più importanti in assoluto di Android. Vedile come degli avvisi, in pratica. Ad esempio, quando un tuo amico ti manda un messaggio o una mail, o quando qualcuno lascia un cuore sulla tua nuova foto su Instagram, di cui peraltro vai molto fiero, il tuo telefono intelligente ti avvisa con una “notifica”, che apparirà nella parte superiore dell’interfaccia, nella barra in alto. Non perdiamoci in chiacchiere: vediamo come funzionano.

Indice:

Come accedere alle notifiche

Come ti abbiamo già insegnato nella guida dell’interfaccia, partendo dalla parte alta dello schermo (dove c’è l’orario, la batteria residua e così via), scorri un dito da quel punto verso il basso per dare un’occhiata a tutte le notifiche.

Attivare o disattivare le notifiche

Per accedere al menù delle notifiche è sufficiente dirigersi nelle Impostazioni dove troverai la sezione Notifiche, da cui potrai selezionare singolarmente ciascuna app e scegliere una marea di caratteristiche per modificarle. Ovviamente le opzioni cambiano in base al dispositivo: puoi impostare un suono per Whatsapp e un altro per Facebook ad esempio, puoi addirittura cambiare il colore del LED di notifica (il puntino che si illumina a cellulare spento) in base all’app scelta, ma non solo. Alcuni modelli di smartphone, poi, supportano le notifiche pop-up, grazie alle quali potrai visualizzare la notifica in un piccolo riquadro automatico, a tempo, nella parte superiore dello schermo, senza che tu debba richiamare il menù a tendina.

Esempi di menĂą Notifiche. A sinistra, Samsung. Al centro, Honor/Huawei, A destra, Android Stock.

Ti consigliamo quindi di spulciare la sezione Notifiche, ma giustamente ti chiederai a cosa serve modificare queste impostazioni. Be’, arriverà il giorno in cui installerai così tante app, che il cellulare inizierà ad avvisarti ogni minuto per cose delle quali non ti interessa sapere vita, morte e miracoli: vuoi davvero ricevere delle notifiche da tutti quei giochini che magari avvii al massimo una volta a settimana, giusto per passare del tempo durante la fila in posta? Ecco, allora chiediti di quali app senti l’esigenza di una notifica, anche perché, diciamocelo senza peli sulla lingua, la notifica distrae e incide sulla soglia di attenzione, oltre che sulla batteria: fai in modo che siano utili, o comunque degne di essere seguite, altrimenti la loro utilità è pressoché nulla.

Sapevi che… puoi personalizzare ulteriormente le notifiche in alcune app? Ad esempio, su Whatsapp è possibile silenziare chat di gruppo e contatti specifici semplicemente selezionandoli: ti basta poi premere i tre puntini in alto a destra e infine “Silenzia notifiche”. Facile, no?

Cancellare una notifica

Nulla di più semplice. Per cancellare una notifica, è sufficiente scorrere quella interessata verso sinistra o verso destra. Hai troppe notifiche? Nessun problema: nella parte bassa del menù a tendina c’è Cancella/Cancella tutto, oppure un’icona a forma di cestino, come sui telefoni Honor/Huawei, e basta premere il comando per eliminarle tutte in un colpo solo. Occhio però: alcune notifiche non possono essere cancellate in questo modo, e dovrai prima chiudere la rispettiva app (come un riproduttore musicale o un contatore di passi) per poi procedere alla cancellazione.

Posticipare le notifiche

Esatto, puoi posticipare una notifica. Ti basta richiamare il menù a tendina e trascinare leggermente quella desiderata verso sinistra e destra, e poi toccare l’icona Posticipa. La riconoscerai da un’icona a forma di campanellina o orologio. In questo modo, la notifica verrà visualizzata nuovamente allo scadere dell’intervallo di tempo selezionato: possono essere minuti o ore, a tuo piacimento.

Esempi di notifiche posticipate. A sinistra, Samsung. Al centro, Honor/Huawei, A destra, Android Stock.

Interagire con le notifiche

Il tocco su una determinata notifica ti permette ovviamente di aprire l’app corrispondente. Tuttavia, mettiamo il caso che non vuoi uscire dalla schermata del tuo sito Internet preferito (che è AndroidWorld, no? O SmartWorld, magari?) per rispondere al messaggio di tuo cugino su Whatsapp: bene, è sufficiente non rispondergli, oppure puoi richiamare il menù a tendina, premere sulla piccola freccia accanto al nome dell’app di cui ti interessa, per far apparire una serie di opzioni, tra le quali c’è la risposta veloce, per appunto scrivere al volo un messaggio senza che tu debba chiudere l’app corrente. Non è fantastico?

Notifiche sulla schermata di blocco

Sì, le notifiche possono apparire sulla schermata di blocco, se lo desideri. Come si fa? Semplice: Impostazioni -> Schermate di blocco -> Notifiche, o potresti trovare l’opzione direttamente nel menù Notifiche/App e notifiche, come su Honor/Huawei e Android Stock. Potrai scegliere il modo in cui vengono visualizzati gli avvisi sulla schermata di blocco. Un consiglio? Be’, meglio nascondere il contenuto dei messaggi e lasciare solo le icone, così quando il telefono sarà bloccato nessuno potrà spiare le tue cose. E su, un po’ di privacy! Presto parleremo delle modalità silenzioso, priorità e non disturbare, che ti saranno molto utili nella personalizzazione delle notifiche, e non solo.

POTREBBERO INTERESSARTI