App

I trilli su WhatsApp sono una bufala? Sì, ma con quest'app potete inviarli davvero (foto)

I trilli su WhatsApp sono una bufala? Sì, ma con quest'app potete inviarli davvero (foto)
Edoardo Carlo
Edoardo Carlo

Non più tardi di una settimana fa abbiamo voluto dare il nostro contributo nel mettere a tacere definitivamente la periodica bufala che vede WhatsApp sul punto di riportare in vita i cari vecchi trilli, storica funzione del fu MSN Messenger (poi Windows Live Messenger). Ma c'è chi ha voluto portare davvero i trilli su WhatsApp, un po' per gioco, un po' per dimostrare e mettere nuovamente in chiaro che, senza interventi di terze parti, continuerebbero ad essere una chimera.

Si tratta di NoiBot – società che si occupa dello sviluppo di bot per WhatsApp e Facebook Messenger – che ha messo a punto una semplice app, capace di farvi riprovare l'ebbrezza dei trilli sul più diffuso dei servizi di messaggistica odierni. Sarà infatti sufficiente scaricare l'app Trillo per WhatsApp (poi la troverete installata sotto il nome di Nudge for WhatsApp), aprirla e seguire i semplici passaggi indicati nel tutorial incluso.

In particolare, dovrete concederle il permesso di accedere alle notifiche e poi mantenere attiva la funzione del trillo, che però può essere appunto disattivata a piacimento. Dopodiché, dovrete aprire una chat e inviare l'emoji 🥴, per far sentire il celebre suono del trillo (con tanto di lunga vibrazione annessa) al destinatario – mentre il mittente non udirà nulla.

Va tuttavia specificato che, per funzionare correttamente, l'app deve essere installata e configurata anche sullo smartphone del destinatario, non si potranno comunque inviare trilli a profusione consecutivamente e il destinatario non dovrà avere la chat aperta nel momento in cui invierete l'emoji. Se dunque volete divertirvi a riportare in vita i trilli, provate quest'app scaricabile gratuitamente qui sotto, ma non sperate che WhatsApp li integrerà nativamente nell'app.

Commenta