Moto Z4: il nuovo render chiarisce alcuni dei dubbi rimasti (foto) (aggiornato: prezzi e…una seconda versione!)

Enrico Paccusse -

La brutta notizia ve l’avevamo già anticipata un paio di settimane fa, e per il momento pare essere confermata: Moto Z4 non sarà un top di gamma. Secondo le indiscrezioni, Motorola – che vi ricordiamo essere ormai da anni di proprietà di Lenovo – ha infatti optato per uno Snapdragon 675 come CPU di questo smartphone.

Quest’oggi, grazie al nuovo render pubblicato dal noto Evan Blass (qui sotto), arrivano un paio di novità che potrebbero essere gradite. L’immagine mostra infatti tutte le facce del dispositivo, a differenza del primo render che abbiamo visto, e conferma indirettamente la presenza del jack da 3,5 mm per le cuffie e del modulo per i Moto Mods (piuttosto scontato e già anticipato) che permetterà al telefono di essere da subito compatibile con il 5G – con l’apposito Mod.

LEGGI ANCHE: Instagram contro gli influencer? Niente più like in bella vista

Per il resto, non ci sono novità sulle altre componenti dello smartphone, che dovrebbe puntare forte sul modulo fotografico, provvisto di un’anacronistica lente singola posteriore da 48 MP con tecnologia Quad Pixel e Night Vision (aka Night Sight) e di una frontale da 25 MP con la modalità Group Selfie. Se Google ci insegna una cosa, è che non dobbiamo avere pregiudizi verso i “ciclopi”. A questo punto aspettiamo ulteriori notizie, e magari anche una data ed un prezzo ufficiale.

Aggiornamento03/05/19

Secondo le ultime voci, pare che Motorola non abbia rinunciato a commercializzare il suo top di gamma, e presenterà una versione più potente rispetto al Moto Z4, chiamata Z4 Force.

Il dispositivo dovrebbe avere Snapdragon 855, 8 GB di RAM e 128 GB di memoria. Novità anche nel reparto fotografico, dove potrebbero essere presenti addirittura tre lenti nel posteriore (un bel salto rispetto a quella singola presente su Moto Z4).

I prezzi potrebbero aggirarsi sui 399$ per la versione base e 650$ per la versione Force. Vi piace la novità?

Via: Engadget, Gizmochina