Google sta rimuovendo dal Play Store uno dei più grandi sviluppatori di app Android per una truffa pubblicitaria (aggiornato)

Roberto Artigiani

Sembra che Google stia bannando dal Play Store uno degli sviluppatori più importanti di Android a causa di una truffa pubblicitaria. Lo sviluppatore in questione è DO Global e conta – o forse è meglio dire “contava” – un centinaio di applicazioni per un totale di più di mezzo miliardo di download. Si tratta di app innocue che però, stando a quanto riporta Buzzfeed, avrebbero contenuto del codice volto a simulare il clic sugli annunci pubblicitari da parte dell’utente anche quando questo non avveniva e perfino quando l’app non era nemmeno in uso.

LEGGI ANCHE: I prezzi ufficiali della linea Oppo Reno

La rimozione delle app è in corso, ma lo sviluppatore è anche stato espulso dalla piattaforma pubblicitaria di BigG, una delle più grandi e importanti del mercato. Non è la prima volta che vediamo avvenire fatti del genere, ma probabilmente si tratta di uno dei ban più grandi avvenuti finora. DO Global, che è in parte controllata dalla mega-azienda cinese Baidu, inoltre avrebbe anche cercato di occultare la proprietà di diverse delle app coinvolte, altra violazione delle regole dello store.

Aggiornamento29/04/2019 ore 22:30

DO Global ha emanato un comunicato ufficiale in cui dice di aver scoperto delle irregolarità nelle sue app e che sta compiendo delle indagini interne al riguardo. In ogni caso accetta la decisione di Google con cui sta collaborando attivamente per esaminare tutte le applicazioni coinvolte. Di seguito trovate il comunicato in inglese.

In the past week, we have noticed a series of reports about our apps by the media. We fully understand the seriousness of the allegations. As such, we immediately conducted an internal investigation on this matter. We regret to find irregularities in some of our products’ use of AdMob advertisements. Given this, we fully understand and accept Google’s decision. Moreover, we have actively cooperated with them by doing a thorough examination of every app involved.

We would like to thank the media, our partners, and the public for their support. Moving forward, we will strictly follow relevant regulations and continue conducting a comprehensive review of our products. Lastly, during this process, we have caused misunderstandings and great concern due to our being unable to communicate in a timely manner and provide complete information. We offer our sincere apologies.

Via: Engadget, Android PoliceFonte: Buzzfeed