Alla scoperta delle migliori custom ROM e kernel sviluppati per OnePlus 6T

Vincenzo Ronca

I dispositivi OnePlus sono stati sin dall’inizio tra i più aperti al modding e la community di sviluppatori Android è stata sempre molto attiva per questi smartphone. Con l’imminente arrivo di OnePlus 7, i possessori di OnePlus 6T sanno che non saranno più i primissimi a ricevere le novità software previste dal produttore e per questo potrebbero fare un pensierino ad avventurarsi nel mondo del modding.

In questo articolo vi riportiamo le migliori custom ROM ed i migliori custom kernel sviluppati per OnePlus 6T e raccolti sulla grande piattaforma di XDA. L’apprezzamento delle custom ROM e dei custom kernel ha un elevato grado di soggettività, dunque quando diciamo “migliori” intendiamo le custom ROM ed i kernel più stabili e supportati.

LineageOS

Si tratta sicuramente di una delle custom ROM più conosciute e diffuse in tutto il panorama Android: è basata sul codice AOSP ed offre molte possibilità di personalizzazione come il LiveDisplay e di salvaguardia della privacy. Trovate tutte le informazioni utili al thread dedicato sul forum XDA.

OmniROM

Anche questa custom ROM è molto diffusa nel panorama Android e si contraddistingue per le funzionalità OmniSwitch, Ambient Display e le gesture a schermo spento. Trovate tutte le informazioni utili a questo indirizzo.

HavocOS

Si tratta di una custom ROM ispirata in modo rilevante al software stock implementato sui Google Pixel. Se vi piace l’interfaccia degli smartphone Google potete trovare maggiori dettagli al thread dedicato su XDA.

Pixel Experience

Si tratta della custom ROM da scegliere se volete rendere il vostro OnePlus 6T un Google Pixel. Tra le diverse feature troviamo anche il riconoscimento continuo ed automatico della musica. A questo indirizzo trovate tutte le indicazioni utili.

Resurrection Remix

Vi piacciono molte delle feature offerte da LineageOS, OmniROM e SlimROM? Allora potreste optare per la Resurrection Remix che le raccoglie e le fonde insieme. Per OnePlus 6T è disponibile attualmente una build non ufficiale: maggiori dettagli a questo indirizzo.

Liquid Remix

Questa custom ROM è di estrazione molto simile alla Resurrection Remix: include diverse funzionalità estratte da LineageOS, Dirty Unicorns, Havoc OS, Invictrix e NitrogenOS. Trovate maggiori dettagli al thread dedicato su XDA.

BootleggersROM

Si tratta di un’ulteriore alternativa alla Liquid Remix ed alla Resurrection Remix. Trovate tutte le indicazioni utili a questo indirizzo.

SkyDragon

Una custom ROM sviluppata a partire dal codice AOSP, la quale offre anche un kernel indipendente per dispositivi con OxygenOS. Maggiori dettagli a questo indirizzo.

Kernel RenderZenith

Si tratta di un kernel sviluppato in collaborazione da due sviluppatori e che offre molte alternative di personalizzazione audio e grafiche. A questo indirizzo troverete maggiori informazioni.

Kernel arter97

Si tratta del custom kernel con maggiori alternative di personalizzazione dedicato a OnePlus 6T. Tutte le indicazioni per provarlo le trovate a questo indirizzo.

Kernel ElementalX

Questo è uno dei più noti e diffusi custom kernel per OnePlus 6T: ovviamente non mancano le alternative di personalizzazione. Tutti i dettagli a questo indirizzo.

Kernel blu_spark

Questo è un altro custom kernel molto popolare per il dispositivo OnePlus. Al thread dedicato troverete tutte le indicazioni utili.

Franco Kernel

Il custom kernel che non ha bisogno di presentazioni. Per maggiori informazioni vi suggeriamo di visitare il thread dedicato su XDA.

Radioactive Kernel

Un altro custom kernel che offre molte possibilità di personalizzazione specifiche per OnePlus 6T. Trovate tutte le indicazioni utili a questo indirizzo.

SmurfKernel

Si tratta di un custom kernel che offre all’utente controlli molto profondi, come la gestione della velocità del clock e l’impostazione di diversi profili energetici. Trovate maggiori informazioni al thread dedicato su XDA.

Fonte: XDA