Ecco Digital Wellbeing secondo Xiaomi: in arrivo sulle ultime beta di MIUI 10 (foto)

Vincenzo Ronca Nelle più recenti beta della MIUI è stata introdotta anche una protezione da parte del modulo Wi-Fi.

Xiaomi sta introducendo un’importante novità sulle versioni beta più recenti della sua MIUI 10, la personalizzazione di Android dell’azienda cinese, che consiste in una versione rivisitata del noto Digital Wellbeing, lo strumento di Google che monitora il tempo che trascorriamo con lo smartphone e come lo trascorriamo.

Digital Wellbeing è stato introdotto da Google con il rilascio di Android Pie e pian piano si sta diffondendo su diversi smartphone. I device Xiaomi stanno ricevendo una personalizzazione di Digital Wellbeing: potete avere una chiara idea della sua interfaccia osservando le immagini nella galleria in basso dove vediamo le principali funzionalità proposte. Potete consultare quante volte avete sbloccato il device, il numero di notifiche ricevute ed il loro flusso orario.

LEGGI ANCHE: Xiaomi Mi9 SE, la recensione

Come il tool originale di Google quello di Xiaomi vi propone la possibilità di impostare una soglia oraria di utilizzo, anche specifica per app, dopo la quale si riceverà un promemoria che è possibile anche ignorare.

Oltre a tutto questo, l’ulteriore funzionalità implementata nelle ultime beta della MIUI 10 consiste in una protezione del modulo Wi-Fi nei confronti di eventuali malintenzionati: questa agisce randomizzando l’indirizzo MAC del dispositivo in modo che non venga condiviso con il router. Questa protezione ha più senso quando ci si connette a reti pubbliche.

Come già anticipato, le novità descritte sono state implementate nelle ultime versioni beta della MIUI 10: l’alternativa a Digital Wellbeing è stata avvistata sulla versione 9.4.15 beta di MIUI 10 su Xiaomi Mi8 SE, mentre la protezione Wi-Fi è stata avvistata sulle recenti beta basate su Android Oreo e Android Pie.

Fonte: XDA