Google Fit riporta in auge vecchie funzioni perse per strada: ora traccia il dislivello e il sonno da app esterne (foto)

Vezio Ceniccola A volte ritornano, anche dopo gli aggiornamenti

Il nuovo aggiornamento in versione 2.10.36 di Google Fit segna il ritorno di alcune delle funzionalità perse per strada con il corposo rinnovamento avvenuto qualche mese fa. L’app ora integra nuovamente il tracciamento dell’altitudine e quello del sonno da parte delle app esterno, per la gioia degli utenti più esperti.

Si tratta di due funzionalità ben conosciute da chi utilizza il servizio già da qualche anno. La prima mostra un grafico dettagliato sui cambi di dislivello affrontati durante una sessione di esercizio fisico, come può essere ad esempio una camminata in montagna. La seconda, invece, permette di registrare i dati sul sonno provenienti dalle app di terze parti, integrandoli nel proprio registro generale di Fit.

LEGGI ANCHE: Google Fit aggiunge un nuovo mini widget

La nuova versione di Google Fit è già arrivata sul Play Store, ma potete scaricarla gratuitamente e in maniera diretta anche sfruttando il link che trovate di seguito.

Via: 9to5Google