Google Chrome era affetto da una vulnerabilità potenzialmente fatale per i dati personali degli utenti

Vincenzo Ronca La vulnerabilità dovrebbe essere stata risolta dopo l'aggiornamento di gennaio.

Stando ad una ricerca effettuata da Positive Technologies, un’azienda specializzata in sicurezza informatica, i browser fondati sulla piattaforma Chromium di Google avrebbero sofferto di una vulnerabilità rilevante e pericolosa per i dati personali degli utenti.

La vulnerabilità è stata scoperta lo scorso dicembre ed affliggeva i browser basati su Chromium, come Google Chrome. La criticità era localizzato a livello del componente Android WebView e lasciava aperta una porta ad eventuali malintenzionati con l’intento di rubare i dati personali degli utenti, servendosi di un’instant app. Per dati personali si intende la cronologia di navigazione ma anche i token per effettuare il login ai diversi account personali.

LEGGI ANCHE: Sony Xperia 10 Plus, la recensione

La vulnerabilità è stata segnalata a Google, che ha provveduto a risolverla con l’aggiornamento rilasciato a gennaio per Chrome. Pertanto se ancora non aveste svolto l’aggiornamento, vi consigliamo di farlo per evitare i rischi connessi a questa minaccia. Tutti coloro che hanno una versione Android precedente a Nougat dovranno aggiornare direttamente Android WebView mediante il Play Store.

Via: The VergeFonte: Positive Technologies