ZTE sviluppa Axon V e Axon S: gli smartphone con la fotocamera messa dove ancora non immaginate (foto)

Vincenzo Ronca

Nell’ultimo periodo abbiamo assistito ad un progressivo assottigliamento dei bordi degli smartphone, a favore dell’incremento del rapporto screen-to-body, con display sempre più grandi in scocche di dimensioni contenute. Dopo il notch, le fotocamere pop-up e gli slider, ZTE ci presenta alcuni concept di smartphone inediti.

Stiamo parlando di ZTE Axon V e Axon S, due smartphone esistenti, al momento, solo sulla carta attraverso i concept che potete osservare nella galleria in basso: Axon V integrerebbe un display OLED da 6,8 pollici 21:9 e sarebbe caratterizzato dalla fotocamera frontale 3D costituita da due sensori posizionati materialmente fuori dal display, in una sporgenza apposita laterale. Questa idea conferisce al device di ZTE un rapporto screen-to-body pari al 100%.

LEGGI ANCHE: Galaxy S10e vs iPhone XR, il confronto

ZTE Axon S invece si distingue per il suo peculiare slider laterale: in questa appendice sono posizionati i tre sensori fotografici posteriori, di cui uno è da 48 MP, il secondo da 19 MP ed il terzo integrerebbe uno zoom ottico 5x; frontalmente dovremmo trovare una doppia fotocamera, un display con bordi sottili (95% per il rapporto screen-to-body) e che integra il sensore d’impronte digitali. Stando a quanto mostrato dai render, Axon S sarà un device con supporto alle reti 5G.

Ribadiamo che questi smartphone al momento esistono solo sulla carta, sono solo dei concept che ZTE intende sviluppare durante il 2019. Tra le potenziali regioni di commercializzazione figura anche l’Europa. Vi aggiorneremo appena emergeranno ulteriori sviluppi sulla vicenda.

Via: Notebook Italia (1), (2)Fonte: IF World Design (1), (2)