OPPO Reno si avvicina al lancio: certificata a Taiwan la variante 8/256 GB, ma può fare ancora meglio (foto)

Edoardo Carlo Ceretti -

Continua a far parlare di sé Reno, il nuovo marchio annunciato ufficialmente da OPPO, che darà vita ad un omonimo smartphone previsto per il lancio verso la metà di aprile, anche in Italia. Dopo la corposa fuga di notizie dei giorni scorsi, ecco finalmente giungere il primo riscontro concreto, direttamente da Taiwan.

Si tratta della certificazione di un dispositivo OPPO, contrassegnato dalla sigla CPH1917, attribuita proprio al nuovo Reno. Dalla documentazione allegata è possibile desumere alcuni dati sul dispositivo, come il supporto a GPS, GLONASS e Galileo, l’assenza della banda 20 (ma la variante italiana ovviamente l’avrà), la presenza della USB Tipo C e il valore SAR di 1,47 W/Kg. Ma soprattutto, il taglio di memoria.

LEGGI ANCHE: Tutto su Huawei P30

Il documento riporta 8 GB di RAM e 256 GB di memoria interna, una configurazione soddisfacente per un top di gamma 2019, ma che – stando ai rumor circolati nei giorni scorsi – potrebbe non essere quella di vertice. OPPO Reno potrebbe addirittura spingersi fino a 12 GB di RAM e 512 GB di memoria interna, in una variante esclusiva in partnership con Lamborghini. Staremo però a vedere se le indiscrezioni saranno confermate e, soprattutto, quali varianti arriveranno nel nostro mercato.

Fonte: Tigermobiles