HTC chiude in rosso anche l’ultimo trimestre del 2018, ma c’è chi vede il bicchiere mezzo pieno

Edoardo Carlo Ceretti

HTC continua a passarsela piuttosto male e, come da ormai troppi anni a questa parte, anche l’ultimo trimestre del 2018 si è concluso con un risultato negativo. Il 2019 potrebbe rappresentare davvero l’ultima spiaggia per il produttore taiwanese – quantomeno per un futuro ambizioso – e qualche segnale positivo è possibile trovarlo, così come importanti opportunità all’orizzonte.

Il fatturato di HTC nell’ultimo trimestre del 2018 si è attestato sui 132,7 milioni di dollari, per un utile lordo in aumento di 9,7 milioni di dollari. Prendendo però in considerazione le spese di marketing e ricerca e sviluppo, si registra una perdita di 90,6 milioni. In un quadro così negativo, lascia sperare il margine di profitto lordo che cresce dell’8%, contro il -30,8% dell’anno precedente. Il margine operativo è ancora fortemente negativo (-68,7%), ma in risalita rispetto ad un anno fa.

LEGGI ANCHE: Tutto su Huawei P30

Come abbiamo visto nel corso dell’ultimo Mobile World Congress, il 2019 sarà l’anno in cui il 5G diventerà realtà, ponendo le basi per l’esplosione prevista per il 2020. I grandi colossi stanno dunque lavorando per essere in prima fila e cogliere al volo le grandi opportunità e anche HTC si sta muovendo bene, grazie al suo Hub 5G e al prossimo lancio di uno smartphone 5G. Il produttore taiwanese punta poi forte sulla realtà virtuale, con l’abbonamento Viveport Infinity VR per il gaming in rampa di lancio.

Via: Phone Arena