Huawei P30 e P30 Pro svelati: ventordici fotocamere, con tanto di zoom 10x (foto)

Nicola Ligas -

Se c’è un’azienda che da tempo insiste sulle multi-fotocamere, quella è senz’altro Huawei. E siccome di smartphone con 3 fotocamere posteriori ormai iniziano ad essercene tanti, Huawei P30 Pro si spingerà fino a 4, mentre P30 dovrà accontentarsi di soli 3 sensori.

Partendo quindi dal modello di punta, del quale dovrebbe esistere anche una variante 5G, le sue quattro fotocamere posteriori saranno disposte con 3 a semaforo in un corpo unico e la quarta al loro fianco assieme a LED flash e laser autofocus. Di queste 4 fotocamere, una sarà uno zoom 10x (quella quadrata), come più volte suggerito di recente dall’azienda; i dettagli tecnici sulla sua implementazione restano però un mistero. Sappiamo solo che il rapporto focale delle 4 fotocamera varierà tra f/1.6 (probabilmente del sensore principale) ed f/ 3.4 (probabilmente del teleobiettivo), mentre la lunghezza focale dell’intero sistema andrà da 16 a 125 millimetri (tecnicamente questo è un 8x, quindi non è ben chiaro il decantato 10x a cosa si riferisca, ma è abbastanza sicuro che Huawei lo pubblicizzerà come tale). Da sottolineare anche la presenza di una fotocamera ToF (Time of Flight), mutuata da Honor View 20, che cattura informazioni sulla profondità di campo in tempo reale.

LEGGI ANCHE: Huawei P30 Pro già protagonista su AnTuTu e su Geekbench, ma può fare di meglio

Per quanto riguarda Huawei P30, abbiamo invece 3 fotocamere (manca il sensore ToF), con rapporto focale compreso tra f/ 1.8 ed f/ 2.4, ed una lunghezza focale equivalente a 17-80 millimetri (ovvero, zoom 5x).

Entrambi gli smartphone sono dotati di un lettore di impronte digitali sotto al display, ma solo P30 ha un jack audio, assente nella variante Pro. Una particolarità comune è che il profilo metallico è piatto nella parte inferiore, il che significa che i due smartphone “stanno in piedi” se appoggiati su un piano da questo lato.

Non sembrano esserci grosse novità in termini di design, con un notch a goccia molto contenuto, ed il solito connubio di vetro, metallo e colori a gradiente.

Altri dettagli tecnici restano al momento ignoti, ma è facile ipotizzare la presenza del SoC Kirin 980, mentre per quanto riguarda le dimensioni, Huawei P30 Pro dovrebbe essere appena un po’ più piccolo di Mate 20 Pro. Considerando che manca ancora quasi un mese al lancio ufficiale, siamo sicuri che i dettagli ancora ignoti saranno presto colmati. Per adesso potete dare un’occhiata alle gallerie qui sotto, con immagini ad alta risoluzione di entrambi gli smartphone.

Aggiornamento14/03/2019

Sempre WinFuture ha pubblicato una nuova serie di render relativi ad una colorazione di Huawei P30 Pro che dovrebbe essere denominata “Sunrise”, anche se ci è venuto spontaneo chiamarla “Lava Red”.

Immagini Huawei P30 Pro Sunrise

Immagini Huawei P30

Immagini Huawei P30 Pro

Fonte: Winfuture