Huawei le vuole provare tutte: ecco lo smartphone a doppio schermo (foto)

Vezio Ceniccola - Un nuovo brevetto mostra un prototipo di dispositivo a doppio schermo, molto diverso dagli altri modelli che l'azienda lancerà nel corso dell'anno

Huawei guarda sempre al futuro, anche più lontano dell’imminente presentazione della nuova gamma Huawei P30. Se per la categoria degli smartphone pieghevoli ha già detto la sua con il nuovo Mate X, per quanto riguarda i modelli a doppio schermo ci potrebbero essere succose novità per i prossimi mesi.

Il sito LetsGoDigital ha scovato un nuovo brevetto dell’azienda cinese che mette in mostra un dispositivo molto particolare, dotato appunto di due display e di un comparto a tripla fotocamera. Il brevetto è stato registrato lo scorso 28 novembre 2018 sia presso l’EUIPO (European Union Intellectual Property Office) che presso il WIPO (World Intellectual Property Office), segno che Huawei è al lavoro su questo modello già da tempo.

Il concept visibile nelle immagini in galleria somiglia molto sia ai precedenti smartphone Huawei che al recente Vivo NEX Dual Display. La parte frontale è dominata da un display quasi completamente senza bordi e senza altri elementi, se non un piccolo foro circolare che crea un notch a goccia quasi invisibile: secondo le indiscrezioni si tratterebbe di un sensore ToF, da usare per lo sblocco col volto e il riconoscimento facciale.

Sul retro sono presenti un secondo display e tre ottiche, una delle quali dovrebbe essere un teleobiettivo: è possibile che anche questo modello integri il nuovo sistema con zoom 10x che dovrebbe debuttare su Huawei P30 Pro. Una soluzione di questo tipo permette di evitare la presenza di una fotocamera frontale, visto che sia per i selfie che per le videochiamate è possibile utilizzare le fotocamere posteriori e guardarsi nel piccolo display secondario.

LEGGI ANCHE: Huawei P30 e P30 Pro svelati

Per il momento non ci sono altre informazioni per quanto riguarda l’eventuale utilizzo di questo tipo di tecnologia su un modello Huawei. Un design del genere potrebbe essere ideale per i prossimi dispositivi della serie Mate 30, ma è ancora presto per dire se l’azienda cinese sceglierà realmente di utilizzarlo.

Per leggere le versioni integrali dei brevetti di Huawei, potete consultare i seguenti documenti pubblicati dagli enti EUIPO e WIPO.

Fonte: LetsGoDigital