Il lettore di impronte sotto al display serve solo per lo sblocco sicuro? Xiaomi Mi9 è molto più creativo

Edoardo Carlo Ceretti In arrivo la possibilità di accedere ad alcune scorciatoie rapide grazie alla pressione sul lettore di impronte integrato nel display.

Presentato in Cina e in Europa tra il 20 e il 24 febbraio scorsi, Xiaomi Mi9 non si è fatto attendere dagli appassionati, che possono già acquistarlo ad un prezzo a dir poco allettante, per uno smartphone top di gamma 2019. Nel corso della nostra recensione lo abbiamo promosso a pieni voti, in virtù del rapporto qualità prezzo, ma anche per le tante novità interessanti rispetto al predecessore: su tutte, tripla fotocamera posteriore, notch a goccia e lettore di impronte integrato nel display. E proprio quest’ultimo, si arricchirà presto di nuove interessanti funzioni.

Il compito primario di un lettore di impronte è di consentire agli utenti di sbloccare in modo rapido e sicuro il loro dispositivo e, in questo, Xiaomi Mi9 non delude di certo le aspettative. I vecchi lettori capacitivi posteriori però, nel tempo si erano arricchiti anche di qualche chicca in più, come la possibilità di trascinare in basso la tendina delle notifiche o addirittura scattare foto. Dunque perché non sfruttare l’hardware necessario per il lettore di impronte sotto al display anche per altre funzionalità?

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S10+, la recensione

Nell’ultima versione cinese della MIUI per Mi9 (e Mi9 SE) è infatti in rollout un approccio creativo al lettore di impronte integrato nel display, che sfrutta la sua sensibilità alla pressione. Da ora infatti, gli utenti possono premere sul lettore per aver accesso ad un menu contestuale, contenente alcune scorciatoie per accedere velocemente ad app, sistemi di pagamento mobile o assistenti vocali. Al momento – oltre all’immagine in galleria – non esistono video che ne mostrino il funzionamento, ma già come idea suona senz’altro interessante. Staremo a vedere quando questa novità debutterà anche dalle nostre parti, sulla serie Mi9, ma anche su Mi8 EE e Mi8 Pro.

Via: Gizmochina, MyDrivers