Galaxy Fold è il capostipite di una dinastia: Samsung al lavoro su altri smartfold, fra cui quello che aspettate tutti

Edoardo Carlo Ceretti Anche un fantastico smartfold a conchiglia potrebbe essere lanciato a cavallo fra la fine del 2019 e l'inizio del 2020, giovando anche dei feedback che Samsung otterrà dall'imminente commercializzazione di Galaxy Fold.

Il 20 febbraio scorso è iniziata ufficialmente l’era dei dispositivi pieghevoli, giustamente inaugurata da Samsung, ovvero il produttore che più di tutti si è impegnato per far diventare realtà un’idea così futuristica. A pochi giorni di distanza, anche Huawei ha dimostrato di essere pronta per il futuro, ma – almeno per il momento – è chiaro a tutti che Galaxy Fold e Mate X siano poco più che meri prototipi, o meglio punti di partenza per un roseo avvenire. E proprio il colosso coreano si è già rimboccato le maniche per stupire il grande pubblico con nuovi smartfold, da lanciare prossimamente.

A svelarlo è Bloomberg, secondo cui Samsung sarebbe già al lavoro su altri due dispositivi pieghevoli: il primo seguirebbe la filosofia opposta rispetto a Galaxy Fold, più affine a quella di Mate X, ovvero si piegherebbe verso l’esterno, trasformando l’ampio display da tablet in uno più compatto da smartphone, senza necessità di uno schermo secondario – di cui è invece dotato proprio Galaxy Fold.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy S10+, la recensione

Il secondo è forse il più interessante, anche per i nostri lettori, almeno da ciò che abbiamo potuto dedurre dai commenti sotto alcuni articoli. Si tratterebbe infatti di un dispositivo che rivisita lo storico design a conchiglia – tipico dei telefoni cellulari anni Novanta e Duemila – sfruttando però un display pieghevole per sfruttare completamente la superficie a disposizione, una volta aperto. Una soluzione già immaginata nel concept di Moto RAZR 2019 che forse, in ambito smartphone, potrebbe essere la più azzeccata.

Questi nuovi smartfold – entrambi dotati di lettore di impronte integrato nel display – potrebbero debuttare sul mercato verso la fine di quest’anno, o all’inizio del 2020, già pronti per la rivoluzione 5G. Nel frattempo però, il capostipite Galaxy Fold – che arriverà sul mercato il mese prossimo – fungerà da cavia grazie a cui testare il suo comportamento durante l’utilizzo quotidiano degli utenti, per affinare soluzioni tecnologiche così innovative e per far capire a Samsung cosa gli utenti apprezzino e cosa meno, in modo da farle imboccare la strada giusta per il futuro.

Fonte: Bloomberg