Ecco perché, finora, le fotocamere degli smartphone Xperia sono state inferiori al loro potenziale

Nicola Ligas E perché le cose stanno già cambiando con Xperia 1.

Adam Marsh, Senior Manager of Global Marketing di Sony, ha discusso con TrustedReviews un tema scottante: come mai Sony, che produce i sensori impiegati su tantissimi smartphone diversi, non è riuscita a primeggiare con i suoi stessi Xperia in ambito fotografico? La risposta è semplice: perché il team responsabile delle fotocamere Alpha e quello degli smartphone Xperia non si parlavano.

Marsh parla proprio di “barriere”, volte a proteggere i segreti del team Alpha, per non permettere che tecniche impiegate in fotocamere da migliaia di euro finissero in dei telefoni. Queste barriere sono in parte cadute (ma non del tutto) con il cambio di vertice che c’è stato nel 2018, quando l’allora Presidente e CEO di Sony, Kaz Hirai, ha abdicato in favore di Kenichiro Yoshida. Il risultato è che il guru delle fotocamere Alpha, Kimio Maki, è ora anche capo produzione per Sony Mobile; ed in effetti, Sony Xperia 1 sembra davvero il capostipite di un nuovo genere.

Anzitutto abbiamo una triplice fotocamera, e tutti saprete quanto a lungo Sony si sia tenuta lontana dai multi-sensori sui propri smartphone. Abbiamo pixel più grandi, abbiamo la stabilizzazione ottica dell’immagine (finalmente!) ed abbiamo anche Eye autofocus, una funzione mutuata dalle Sony Alpha, che non sarà certo così avanzata, ma è comunque un segno della mescolanza tra i due team.

C’è anche la nuova Cinema Pro, per elaborare i filmati, e c’è finalmente la possibilità di accedere ai file RAW per elaborarli con app di terze parti. Secondo Marsh, il processore d’immagine di Sony Xperia 1 elabora le foto nella stessa maniera delle fotocamere Alpha, ovvero l’algoritmo di riduzione del rumore viene applicato all’immagine Raw, che poi viene compressa in JPEG, laddove finora prima avveniva la compressione e poi la riduzione del rumore, con evidente perdita di qualità causata dal file lossy. E questo è solo l’inizio di una rinnovata sinergia tra le diverse anime dell’azienda, della quale siamo desiderosi di raccogliere i frutti.

Via: Xperiablog