Il mercato degli smartphone rallenta, ma c’è chi sorride lo stesso (per la prima volta dal 2014!)

Edoardo Carlo Ceretti La divisione mobile di Lenovo ha finalmente fatto segnare il segno più in termini di profitti, per la prima volta dai tempi dell'acquisizione di Motorola.

Non è un segreto che il settore degli smartphone – dopo anni di crescita esponenziale – non se la stia passando bene ultimamente, colpa di una serie di fattori come la congiuntura economica mondiale e la saturazione di un mercato che fatica ad offrire nuove idee. Non tutti però vedono nero, ma anzi c’è un produttore che è in assoluta controtendenza rispetto all’andamento del mercato, riuscendo addirittura a registrare i primi profitti dal lontano 2014. Si tratta di Lenovo.

Per il colosso mondiale dei PC, la divisione mobile non è mai stata preponderante nelle strategie aziendali, ciò non toglie però che i risultati deludenti fatti registrare negli scorsi anni, nonostante l’acquisizione di un marchio storico come Motorola, destassero preoccupazioni ai piani alti. Nell’ultimo trimestre del 2018 però, complici le festività natalizie e soprattutto la riorganizzazione strategica della divisione mobile, sono arrivati i primi profitti dopo oltre 4 anni.

LEGGI ANCHE: Motorola Moto G7 Plus, la recensione

Lenovo ha infatti deciso di ottimizzare le risorse della sua divisione mobile, senza tuttavia ridurre la qualità dei prodotti realizzati, scegliendo di puntare su alcuni mercati chiave. In Italia ad esempio, dopo essersi affacciata timidamente con dispositivi a marchio Lenovo, ha deciso di puntare soltanto su Motorola, scelta senza dubbio vincente. Lo stesso è avvenuto negli USA, dove la casa alata ha da sempre uno zoccolo duro di fedelissimi, e in America latina, dove Motorola è il secondo produttore per importanza, trascinata dall’importante mercato brasiliano.

Al momento è difficile ipotizzare se si sia trattato soltanto di un fuoco di paglia, grazie a particolari condizioni favorevoli verificatesi alla fine del 2018, oppure se sia davvero l’inizio di una risalita di Lenovo nel mondo degli smartphone, ma fa senza dubbio piacere che un concorrente così importante stia iniziando a raccogliere i primi frutti. E chissà che il sogno di un Moto RAZR pieghevole non possa diventare realtà prossimamente, spingendo Lenovo e Motorola nell’Olimpo del settore.

Fonte: Strategy Analytics