È arrivata la LineageOS 16.0 con Android Pie: novità e primi dispositivi supportati

Nicola Ligas

Sono disponibili, a partire proprio da oggi, le prime build di LineageOS 16.0, basate su Android Pie, che inizieranno a ricevere quotidiani aggiornamenti via nightly build. Questo significa anche che la precedente LineageOS 15.1 sarà spostata su una base di aggiornamento con cadenza settimanale.

Novità

Il livello di feature aggiuntive tra le due versioni è praticamente pari, ma ciò non significa che sotto al cofano non ci siano delle differenze. Sia Privacy Guard che su hanno ricevuto “un notevole ammontare di miglioramenti”, ed inoltre LineageOS è già pienamente compatibile con l’implementazione del tema scuro che avverrà in futuro in Android Q.

Prossimamente arriverà anche la possibilità di bloccare la connessione di nuovi dispositivi USB, previa autorizzazione. Trebuchet è inoltre in grado di nascondere le app e chiedere una qualche identificazione per aprirle.

Altre novità minori sono la possibilità di impostare degli intervalli di ricerca automatica degli aggiornamenti di sistema, l’aggiunta dell’opzione “segna come già letto” nelle notifiche dei messaggi, ed il supporto Exchange.

Come aggiornare

Le istruzioni qui sotto si riferiscono al passaggio da una attuale LineageOS 15.1 alla 16.0. Al momento nessun dispositivo può passare direttamente dalla 14.1 alla 16.0, ed anche qualora fosse possibile in futuro, ci vorrà per forza un reset dei dati.

  1. Effettuate un backup dei vostri dati più importanti (non necessario, ma sempre consigliato)
  2. Scaricate la build per il vostro dispositivo dal sito ufficiale o dall’app Updater se già aveste una LineageOS
  3. Scaricate gli addon che volete (GAppssu, ecc.) per Android 9.0/Lineage OS 16.0
  4. Aggiornate (eventualmente) la vostra recovery custom
  5. Formattate la partizione di sistema (non necessario se siete già su una build ufficiale LineageOS, ma se foste su una non ufficiale dovrete per forza fare un wipe di tutti i dati)
  6. Seguite la sezione “Installing LineageOS from recovery” dal sito ufficiale

Dispositivi supportati

Gli smartphone (e tablet) al momento supportati sono molto eterogenei, e li potete trovare elencati qui sotto. Col passare del tempo altri modelli verranno via via aggiunti. Tenete sotto controllo il sito ufficiale per vedere se e quando sarà supportato anche il vostro dispositivo; in ogni caso, per i modelli più importanti, faremo senz’altro un articolo dedicato qui sul AndroidWorld.

  • Nexus 6
  • Honor View 10
  • Huawei P20 Pro
  • LeEco LePro3
  • LeEco Le Max2
  • Moto Z2 Force
  • Moto X4
  • Moto Z
  • OnePlus One
  • OnePlus 2
  • OnePlus 3/3T
  • OnePlus 5/5T
  • Oppo Find 7
  • Samsung Galaxy S5 (multiple varianti)
  • Samsung Galaxy Tab S2 8.0 / 9.7
  • Sony Xperia XA2 / XA2 Ultra
  • Xiaomi Mi MIX 2S
  • Xiaomi Mi Note 3
  • Pocophone F1
  • ZUK Z1

LineageOS 14.1 non è più supportata

La release basata su Nougat non è più in sviluppo e le sue ultime build risalgono al 7 febbraio 2019. I vari rami di sviluppo sono ancora aperti ad eventuali contributi, come per esempio le patch di sicurezza, ma non ci sarà più comunque alcuno sviluppo attivo. Non aspettatevi nemmeno particolari nuove funzioni sulla LineageOS 15.1, dato che la maggior parte degli sviluppatori si concentreranno su Pie.

LineageOS 15.1 NON ufficiale disponibile per Samsung Galaxy S8/S8+ e Galaxy Note 8

A margine di questo lungo articolo, vi segnaliamo che sono disponibili delle build non ufficiali per gli smartphone Samsung in oggetto. Fate riferimento ai link qui sotto per raggiungere i rispettivi thread su XDA con tutte le informazioni del caso. Vi segnaliamo solo che al momento il lettore di impronte digitali non sembra funzionare, ed anche l’esperienza con la fotocamera non è delle migliori (consigliato installare un porting della Google Camera).

Va da sé che tutti questi dispositivi sono già aggiornati ufficialmente a Pie e che di fatto il passaggio alla LineageOS 15.1, basata su Oreo, è un downgrade da farsi solo nel caso odiaste la OneUI.

 

Fonte: LineageOS