Facebook ha rimosso la sua controversa VPN Onavo da Google Play

Giuseppe Tripodi

Qualche settimana fa Facebook è stato nuovamente sotto i riflettori per questioni legate alla privacy: la società di Zuckerberg era stata accusata di “spiare” i suoi utenti tramite un programma di ricerca di marketing, chiamato Facebook Research, basato sulla VPN Onavo. Quest’applicazione era stata rimossa da App Store, ma Facebook aveva continuato a distribuirla “sotto banco” sfruttando i certificati aziendali e offrendo gift card da 20$ agli utenti che decidevano di aderire al programma.

TechCrunch aveva sollevato l’attenzione mediatica, spiegando come la VPN in questione inviasse un’enorme quantità di dati personali all’azienda di Zuckerberg. In seguito a questa segnalazione, Facebook aveva annunciato la chiusura del programma di ricerca su dispositivi iOS, anche considerando che il tutto violava palesemente le regole di Apple. Onavo VPN era rimasto disponibile sul Play Store, ma adesso anche l’app Android è stata rimossa.

LEGGI ANCHE: WhatsApp, Facebook Messenger e Instagram verranno unificati: ecco come

Nonostante non ci siano dichiarazioni ufficiali da parte dell’azienda, è evidente che Facebook abbia deciso di rimuovere l’app Android in seguito alle polemiche sollevate nelle ultime settimane, che denunciavano la poca trasparenza del programma di ricerca.