Sensor Charts è una ottima app per tenere traccia dei dati dei vostri sensori… Sempre che non crashi (video)

Matteo Bottin

Volete sapere per quanto tempo, in un mese, la vostra batteria è stata sopra il 70%? O quanta RAM libera avevate ieri alle 17? C’è un’app che fa per voi, e si chiama Sensor Charts.

Sensor Charts è un’app gratuita (non abbiamo trovato nemmeno acquisti in-app), molto leggera (appena 2,8 MB) e che fa una cosa molto semplice: prende i dati dai sensori del vostro smartphone e li raggruppa per creare grafici vari consultabili in piena libertà. La lista dei sensori supportati la trovate in fondo all’articolo.

Il tutto è molto semplice ed intuitivo, e, almeno nella nostra prova, non abbiamo avuto alcuna perdita di dati anche dopo esserci dimenticati di averla per giorni. Tuttavia, su Galaxy S9+ con Android Pie abbiamo avuto qualche crash di troppo, specie cercando di aprire l’app qualche secondo dopo averla richiusa. Abbiamo contattato lo sviluppatore, nel caso ci fossero aggiornamenti modificheremo l’articolo.

Consigliamo Sensor Charts? Sì. Si tratta di un buon strumento per tenere traccia dei dati dei sensori, e permette di tenere traccia di eventuali cambiamenti inaspettati nel sistema (come, ad esempio, surriscaldamenti inaspettati). Se la volete trovare, qui sotto trovate il badge per il download.

☁️ Sensore di Pressione
🛳️ Magnetometro (Campo magnetico)
💡 Sensore di Luminosità
⚡️ Batteria
⚡️ Batteria (Temperatura)
⚡️ Batteria (Voltaggio)
🚀 Sensore di Prossimità
📱 Memoria (Libera)
📱 RAM (Libera)
⛳️Bussola
🏃 Contapassi
🌞 Luminosità Schermo