Il primo dispositivo pieghevole di OPPO è solo una questione di tempo, lo conferma un nuovo brevetto (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

Il MWC 2019 sta per cominciare e sulla linea di partenza c’è posto anche per OPPO, che ha già annunciato un evento a Barcellona per il 23 febbraio, durante il quale svelerà alcune novità. Fra queste, si vocifera che possa trovare spazio anche il suo primo dispositivo pieghevole, come lasciato intendere qualche mese fa da un’esponente dell’azienda cinese. Tra qualche giorno scopriremo se sarà così, ma ciò che è certo è che OPPO punti forte sull’innovativa tecnologia.

A confermarlo ulteriormente ci ha pensato un nuovo brevetto depositato da OPPO presso la WIPO (World Intellectual Property Organization), che immagina proprio un dispositivo riconducibile ad un tablet per dimensioni, capace però di piegarsi trasformandosi in uno smartphone. Tale dispositivo risulta interessante per lo spessore ridotto – che risulterebbe non eccessivo nemmeno da ripiegato – e per alcune trovate come l’incavo ricavato in una delle facce posteriori, necessario per ospitare la sporgente fotocamera quando il dispositivo viene ripiegato.

LEGGI ANCHE: OPPO F11 Pro svelato completamente da questo video teaser ufficiale

Frontalmente, il dispositivo non sembra far ricorso al design borderless, con fotocamera anteriore e capsula auricolare alloggiati un’ampia cornice superiore, replicata simmetricamente anche nella parte inferiore. Qualche dubbio rimane sull’opportunità di avere sempre esposte a graffi e urti entrambe le sezioni del display, ma dobbiamo ricordarci che si tratta di una tecnologia molto acerba, che richiederà tempo per essere perfezionata e perché i produttori trovino la strada ideale per sfruttarla al meglio. Voi che cosa ne pensate?

Via: 91Mobiles
brevetti