Ecco le prime immagini reali di Meizu Note 9, con tanto di conferma delle specifiche tecniche

Edoardo Carlo Ceretti Il tutto è gentilmente offerto dal TENAA, l'ente di certificazione cinese per i dispositivi elettronici.

Meizu Note 9 si avvicina a grandi passi alla presentazione ufficiale, quantomeno in Cina. Ha infatti appena toccato una delle ultime ma fondamentali tappe prima del lancio sul mercato, ossia il transito presso il TENAA, ente di certificazione cinese per i dispositivi elettronici. E, come sempre accade, ha lasciato alle sue spalle tracce tangibili del suo passaggio.

Innanzitutto una serie di immagini reali del dispositivo, ripreso da ogni angolazione. Frontalmente non sono molti i dettagli che è possibile ammirare, dato che il display spento va a fondersi con le cornici, lasciando soltanto intravedere vagamente il notch a goccia che ne caratterizzerà il design. Più interessanti le immagini del retro, anche perché del tutto inedite fino qui.

LEGGI ANCHE: Tutto su Samsung Galaxy S10

Dalla nostra galleria potete ammirare anche voi le linee pulite che Meizu ha disegnato per il suo prossimo smartphone, con una doppia fotocamera a semaforo in alto a sinistra e il lettore di impronte digitali centrato nella scocca. Dall’immagine di profilo, appare piuttosto pronunciato lo spessore del dispositivo, anche se i dati tecnici riportano 8,65 mm, dunque nulla di preoccupante.

Per quanto riguarda le specifiche, il TENAA è sempre prodigo di informazioni in anteprima: si parla di display da 6,2″ in risoluzione full HD+ (1.080 x 2.244 pixel), SoC Snapdragon 675, 6 GB di RAM e 64 GB di memoria espandibile. Le due fotocamere posteriori sono da 48 e 5 megapixel, mentre quella frontale è da 20 megapixel. La batteria è un’unità da 3.900 mAh e Android sarà in versione 9.0 Pie. Questo Meizu Note 9 si preannuncia quindi come un agguerrito rivale di Redmi Note 7, speriamo di assistere presto alla presentazione ufficiale e, soprattutto, di vederlo arrivare dalle nostre parti ad un prezzo concorrenziale.

Via: GizmochinaFonte: TENAA