Nel mare di Geekbench nuota un Sarago che si spaccia per Pixel 4 con Android 10

Edoardo Carlo Ceretti Ma non abboccate, perché sembra proprio soltanto un'esca.

È ormai pressoché certo che il 2019 sarà un anno particolarmente pescoso per la gamma di smartphone Pixel, le cui reti riporteranno in superficie la nuova generazione di alfieri Android verso la fine dell’anno e con la sorpresa dei Pixel Lite che potrebbero abboccare all’amo degli appassionati in prossimità del Google I/O. Se stiamo reiterando l’uso di metafore ittiche non è casuale, ma perché da sempre Big G usa nomi in codice di pesci per identificare i suoi smartphone. E un piccolo pesce inedito (ma non troppo) è da poco stato avvistato nuotare nel grande oceano di Geekbench, mostrando dettagli che hanno catturato la nostra attenzione, pur lasciandoci non pochi dubbi.

Il nome in codice di questo dispositivo è Sargo, nome che potrebbe dirvi poco in questa forma, ma la cui traduzione italiana di sarago vi suonerà senz’altro meglio, trattandosi di un pesce molto diffuso nel mare nostrum. A rendere subito più agitate le acque ci pensano però il nome commerciale del modello, ovvero Google Pixel 4, e la versione di Android che lo contraddistingue, ossia l’inedita numero 10 (Android Q, insomma).

LEGGI ANCHE: Pixel 3 Lite non ha più segreti

Che possa trattarsi di un leak molto prematuro appare strano, ma comunque sempre plausibile, nell’imprevedibile mondo degli smartphone, tuttavia a far addensare subito nuovi dubbi ci pensano le presunte specifiche tecniche di questo fantomatico smartphone: si parla di soli 2 GB di RAM e di un SoC Qualcomm identificabile – nel codice ID e nel punteggio conseguito – nell’ormai obsoleto Snapdragon 625. Una scheda tecnica da smartphone di fascia media di almeno 4 anni fa, che nulla avrebbe da spartire con la quarta generazione di Google Pixel.

È molto probabile dunque che si tratti di un errore del database di Geekbench, oppure di un fake non proprio ben architettato. Staremo a vedere se questo Sargo – nome in passato attribuito all’ancora inedito Pixel 3 XL Lite – farà ancora parlare di sé nel prossimo futuro, o sparirà fra gli abissi marini senza più riaffiorare in superficie.

Via: Nashville Chatter