La “e” nel nome di Galaxy S10e sta per “Essential”, dice Roland Quandt

Vezio Ceniccola E no, non c'entra nulla con l'Essential PH-1

L’ultimo indizio sul nuovo Samsung Galaxy S10e fornito dal noto leaker Roland Quandt è più una curiosità che una vera notizia, ma non per questo va sottovalutata. Secondo lui, infatti, la “e” che dovrebbe comparire nel nome del dispositivo a marchio Samsung avrebbe un significato ben marcato: sarebbe riferita alla parola “Essential“, comparsa in alcuni documenti promozionali avvistati dal leaker.

Sgombriamo subito il campo da possibili – seppur fantasiosi – dubbi: la denominazione non ha nulla a che vedere con l’Essential di Andy Rubin o con l’Essential Phone PH-1. Se davvero Samsung dovesse confermare ufficialmente tale nome, si tratterebbe ovviamente di un riferimento al significato del termine e non all’azienda americana.

Detto questo, la parola “essenziale” potrebbe già darci un contesto ben preciso nel quale collocare il presunto S10e. A giudicare dal nome, questa versione economica del top gamma S10 dovrebbe rinunciare al superfluo e puntare solo alla sostanza, assicurando un’ottima esperienze utente anche senza tutti i comfort presenti sulle altre varianti della serie.

LEGGI ANCHE: Galaxy S10: Ceramic Black e Prism Black

La verità verrà svelata solo il prossimo 20 febbraio 2019, quando tutta la gamma Galaxy S10 verrà presentata a San Francisco. Solo allora vedremo se Roland Quandt avrà avuto ragione e scoprire quanto sarà “Essential” il nuovo S10e.

Fonte: Roland Quandt (Twitter)