La fotocamera di Pocophone non è nella top 20 di DxOMark: se solo avessero usato la G-Cam!

Lorenzo Delli

La citazione all’applicazione Google Fotocamera nel titolo è presto spiegata: sul nostro gruppo Facebook si ironizza spesso sul fatto che quando qualche utente chiede consiglio su quale smartphone comprare, c’è sempre qualcuno che suggerisce Pocophone con G-Cam.

E l’app Google Fotocamera viene fuori non a caso, perché di base le prestazioni fotografiche di Xiaomi Pocophone F1 non sono propriamente al top, e l’analisi di DxOMark in un certo senso non fa che confermarlo. Lo smartphone ha ottenuto un punteggio globale di 91 punti, 92 nelle foto e 90 nei video, non riuscendo nemmeno a entrare nella top 20 dei modelli testati dalla nota testata.

LEGGI ANCHE: DxOMark ha un nuovo re dei cameraphone: Huawei Mate 20 Pro scavalca tutti

I punti di forza del dispositivo per quanto riguarda le foto sono le performance dell’autofocus, i risultati applicando il flash e in generale i colori in praticamente tutte le situazioni testate. Perde però punti nelle foto con effetto bokeh, dove talvolta i volti risultano innaturali, nelle foto con scarsa illuminazioni, dove si riscontra un livello di dettaglio basso, e nelle foto con zoom. I video soffrono di dettagli scarsi in quasi tutte le condizioni, nonché di instabilità nella regolazione dell’esposizione e del bilanciamento del bianco.

Nel caso aveste un Pocophone F1 e non aveste ancora provato con mano Google Fotocamera potete recuperare il port fatto ad-hoc proprio per il modello in questione da qui. L’analisi completa di DxOMark la trovate invece seguendo questo link.

DxOMark