Google Maps continua il suo percorso di ristrutturazione nel nuovo Material Design (foto)

Roberto Artigiani

Il processo di transizione dalla vecchia grafica (nota come Material Design) di Google Maps alla nuova (il cui nome non cambia ed è perciò confidenzialmente chiamata Material Design 2) si sta rivelando una questione piuttosto lunga. Nel corso dei mesi trascorsi abbiamo osservato uno dopo l’altro i vari elementi adottare i nuovi stilemi che prevedono icone cave, bianco al posto di quasi tutti i colori, il font Product Sans e un generale appiattimento del senso di profondità.

LEGGI ANCHE: Arrivano le chiamate in VoIP su Google Voice (non in Italia)

Tutte queste caratteristiche si possono ritrovare anche nella nuova interfaccia di ricerca che è apparsa ad alcuni utenti. Nella galleria qui sotto potete trovare degli esempi di com’è finora e di come probabilmente apparirà una volta che il test sarà completato. Al momento infatti la novità non è legata tanto alla versione dell’app, quanto a uno switch lato server. Ragionevolmente BigG starà facendo dei test limitati per andarci coi piedi di piombo con quella che rimane uno dei suoi servizi di maggiore successo e diffusione.

Via: Android Police