Motorola potrebbe essere al lavoro su un altro smartphone pieghevole, ecco come potrebbe apparire (foto)

Roberto Artigiani

A inizio settimana vi abbiamo parlato della possibilità che Motorola resusciti il mitico marchio Razr per uno smartphone dotato di schermo pieghevole. A quanto pare oltre a Samsung (di cui si parla da tempo), LG e Xiaomi, anche Lenovo/Motorola vuole dire la sua sul tema. Stando alle ultime voci infatti, con tutta probabilità il nuovo Razr sarà un’esclusiva per il mercato USA e l’operatore Verizon. Ma non disperate perché il marchio alato starebbe lavorando a un modello che non ha nulla da invidiare agli altri.

Grazie a un brevetto trapelato registrato all’USPTO e ad alcuni render realizzati dal sito olandese Let’s Go Digital, possiamo vedere come potrebbe apparire il nuovo pieghevole di Motorola. Si tratta di una soluzione molto vicina a quella mostrata da Xiaomi giusto ieri. Essenzialmente il brevetto mostra un dispositivo dalle dimensioni di un tablet che si piega al centro nel lato lungo trasformandosi così in una sorta di telefono piuttosto stretto e allungato.

LEGGI ANCHE: I nuovi uffici di Google a Berlino

L’aspetto più interessante è che la parte di schermo ripiegata sul retro può essere usata per eseguire dei comandi. Il dispositivo sarebbe poi dotato di due fotocamere frontali disposte in modo che una delle due diventi quella posteriore quanto lo schermo è piegato. Il software poi, usando degli appositi sensori, dovrebbe riconoscere quale lato è posto in posizione frontale e considerarlo come lo schermo principale.

Un’altra immagine nel brevetto mostra anche il dispositivo piegato a mo’ di tenda e trasformato in una sorta di sveglia/orologio da tavolo. Potete vedere tutte queste soluzioni nei render che trovate qui in basso.

Se gli schermi pieghevoli rimarranno nella storia come una moda inutile (come affermano alcuni) o se invece saranno il futuro dei dispositivi mobili (come pensano altri), lo lasciamo decidere a voi. Per ora però siamo sicuri che ne vedremo sempre di più nel corso di questo anno.

Via: Phone ArenaFonte: Let's Go Digital
brevetti