Google Pixel 3 XL ha iniziato a supportare Fuchsia, anche se potrete farci ben poco al momento

Vezio Ceniccola

I destini di Android e del nuovo progetto Fuchsia potrebbero incrociarsi in futuro, ma già da oggi è possibile avere un assaggio di questa strana coesistenza se avete un Google Pixel 3 XL. Grazie al lavoro dello sviluppatore indipendente Zhuowei Zhang, il più recente tra i top gamma di Google ha ricevuto il supporto iniziale per far girare Fuchsia, inaugurando l’arrivo del nuovo sistema su un vero e proprio smartphone.

A dire il vero, per adesso avere il supporto significa ben poco. Lo sviluppatore è riuscito a far avviare il kernel Zircon e la virtual console di Fuchsia su Pixel 3 XL, ma per il resto non c’è molto altro da fare al momento. Il progetto Fuchsia è, infatti, ancora in una fase primordiale dello sviluppo, dunque non è ancora possibile provare app o servizi ad esso relativi.

LEGGI ANCHE: Google Fuchsia supporta le app Android

La buona notizia è che ora abbiamo una prima verifica sperimentale della compatibilità tra Fuchsia e l’attuale hardware in uso sui dispositivi Android, cosa che lascia la porta spalancata a tante ipotesi sul futuro della piattaforma software di Google. Fuchsia andrà a sostituire Android, in un tempo più o meno breve? Gli attuali smartphone potranno essere semplicemente aggiornati con questo nuovo sistema? Per adesso è impossibile dirlo, dunque continueremo a monitorare la situazione in cerca di maggiori dettagli.

Via: 9to5GoogleFonte: Google