Google Pay inizia ad offrire la possibilità di rinominare le carte di pagamento (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

I pagamenti tramite il modulo NFC degli smartphone Android grazie a Google Pay sono una novità recente per l’Italia, sbarcata ufficialmente nell’ultimo trimestre del 2018, dopo una lunga attesa. Il numero di carte di pagamento che supportano Google Pay è ancora ridotto, ma in continua ascesa, dunque la situazione nella schermata iniziale dell’app potrebbe presto farsi caotica per alcuni. Ma ecco finalmente accorrere in vostro aiuto la possibilità di rinominare a piacimento le carte.

Come spesso accade con le app sviluppate da Google, si tratta di una novità abilitata lato server e in fase di rilascio graduale, dunque è possibile che alcuni di voi ancora non siano stati raggiunti. Per scoprirlo, vi basta aprire l’app Google Pay, selezionare una delle carte che avete abilitato ai pagamenti via NFC e poi controllare se sia disponibile la voce Aggiungi nickname.

LEGGI ANCHE: Tutto su Galaxy S10

In caso affermativo, potrete impostare un nome per la carta selezionata – è concesso un numero massimo di 25 caratteri – in modo da riconoscerla più velocemente, in particolare se ne avete più di una facente parte dello stesso circuito (Visa e MasterCard sono i più diffusi). Quanti di voi hanno già ricevuto questa piccola ma utile novità?