Android sempre più ‘robottino nero’: dalla versione Q potrebbe dotarsi di un tema scuro di sistema

Edoardo Carlo Ceretti

Nonostante il modo di fare di Google possa a tratti apparire caotico, confusionario e casuale, difficilmente non segue uno schema più grande e ben congegnato. Non vi sarà sfuggito che, negli ultimi mesi, Big G abbia premuto sull’acceleratore del tema scuro per le sue app Android, influenzando anche altre importanti app. A portare a compimento questo lavoro potrebbe essere la prossima major release del robottino verde, ovvero Android Q.

Sul web ci si è infatti accorti che, nel bug tracker di Chromium, siano apparsi espliciti riferimenti ad un tema scuro integrato nel sistema di Android Q, attivabile da ciascun utente tramite una semplice voce delle impostazioni del display. Eccoli nel dettaglio:

Dark mode is an approved Q feature. The Q team wants to ensure that all preloaded apps support dark mode natively. In order to ship dark mode successfully, we need all UI elements to be ideally themed dark by May 2019.

Il tema scuro è una funzione approvata in Q. Il team di sviluppo di Q vuole assicurarsi che tutte le app pre-installate (nel sistema) supportino il tema scuro nativamente. Al fine di implementare nel migliore dei modi il tema scuro, necessitiamo che tutti gli elementi della UI supportino il tema scuro entro il mese di maggio 2019.

LEGGI ANCHE: OnePlus 6T McLaren, la recensione

A riprova che qualcosa di importante stia bollendo in pentola, Google ha deciso di rendere privata la nota sopracitata, poco dopo che avesse iniziato a circolare sulle principali testate tecnologiche del web. Se dunque siete amanti delle tinte scure e di Android puro, questo 2019 potrebbe riservarsi una bella sorpresa. Staremo a vedere.

Via: 9to5 Google