Dopo Watch Magic, Honor sarebbe al lavoro su Watch Dream (aggiornato)

Edoardo Carlo Ceretti Il marchio di proprietà di Huawei potrebbe presto lanciare un nuovo smartwatch, questa volta con SoC MediaTek.

Lo scorso 31 ottobre, Honor Magic 2 condivise il palco dell’evento della sua presentazione con Watch Magic, smartwatch fratello minore di Huawei Watch GT, destinato allo sbarco anche nel nostro mercato a partire da gennaio 2019, con il nome di Honor Watch. Nonostante il suo debutto sia ancora molto fresco, il produttore cinese sarebbe già al lavoro su un altro smartwatch, come svelato dalla certificazione Bluetooth.

Al momento, i dettagli su questo fantomatico nuovo dispositivo targato Honor latitano, si sa solo che si tratterà proprio di uno smartwatch (nome in codice ELF-G10), e non di una semplice smartband, oltre al fatto che sarà dotato di connettività Bluetooth 4.0 e che sarà animato da un SoC MediaTek, non meglio specificato.

LEGGI ANCHE: Samsung Galaxy Watch, la recensione

Tuttavia, non è azzardato ipotizzare che Honor prosegua sulla strada di LiteOS, il sistema operativo proprietario sviluppato da Huawei e alternativo al più noto WearOS di Google. Dalla sua LiteOS offre una maggiore ottimizzazione software, che si apprezza anche nella grande autonomia dei dispositivi che ne sono equipaggiati, di contro però offre meno funzionalità rispetto alla controparte WearOS.

Aggiornamento26/12/2018

Grazie ad ulteriori dettagli emersi, potremmo essere già venuti a conoscenza del nome dello smartwatch con SoC MediaTek a cui Honor sarebbe al lavoro. Il dispositivo si chiamerebbe Honor Watch Dream.

Al momento non sono disponibili ulteriori dettagli su specifiche, design e sistema operativo di questo fantomatico smartwatch, che Honor potrebbe svelare nel corso del prossimo MWC di febbraio. Inoltre, il marchio cinese potrebbe avere in serbo anche una versione rivista e corretta delle sue FlyPods, auricolari full wireless ispirati alle Apple AirPods.


Via: GSM Arena, Android HeadlinesFonte: Launch Studio