Google ci ricorda tutte le novità introdotte per lo sviluppo su Android nel 2018

Vezio Ceniccola E sono davvero tante, forse più di quante vi sareste aspettati

L’ultimo post del 2018 comparso sul blog degli sviluppatori Android ha uno scopo ben preciso: ricordare tutti i passi avanti fatti quest’anno per quanto riguarda le possibilità di sviluppo sul sistema mobile di Google. Il 2018 è stato, infatti, un anno ricco di novità per Android e per tutto il suo ecosistema, che si è via via arricchito di tante nuove possibilità.

L’introduzione di Android 9.0 Pie ha portato con sé altre funzionalità molto interessante, già ampiamente apprezzate dai developer: è stato lanciato Android Jetpack, la piattaforma Android Studio è stata rinnovata ed è arrivato anche il supporto completo al linguaggio Kotlin. Le nuove API Level 28 hanno garantito la compatibilità con una vastissima quantità di formati di schermo, inclusi quelli dotati di notch, mentre lo sviluppo della tecnologia Slice ha dato maggiori possibilità nel disegno delle interfacce UI.

Per quanto riguarda lo sviluppo di app è importante ricordare il nuovo Android App Bundle, un formato che ha permesso di ottimizzare al meglio il peso dei file d’installazione e alleggerire varie parti dell’app. A questo si aggiunge anche la rinnovata tecnologia Google Play Instant, che permette di provare le app del Play Store senza nemmeno installarle sul proprio dispositivo.

LEGGI ANCHE: Tutto su Android 9.0 Pie

Ci sono, inoltre, tutta una serie di piccole migliorie ed ottimizzazioni su Google Play Console e su vari altri strumenti per la gestione delle proprie app pubblicate sullo store di Google. In particolare, molte di queste funzioni si sono già dimostrate utilissime per il miglioramento della visibilità e del numero di download dei contenuti.

La strada per rendere Android e il Play Store ancora più ricchi e semplici da usare è però ancora lunga. Il 2019 promette di portare ancora più rinnovamenti per tutto l’ecosistema, e noi ovviamente non vediamo l’ora di scoprire tutti i dettagli sul futuro del robottino verde.

Fonte: Android Developers
android developers