Google sta per dire addio a due funzionalità carine ma che (evidentemente) in pochi hanno utilizzato

Matteo Bottin Si tratta delle API Android Beam e i Live Cases dei Nexus

Prima che arrivassero i pagamenti contactless via smartphone, l’NFC era un componente pressoché inutilizzato. Ma poi, d’improvviso, arrivò una funzionalità su Android che poteva rendere il tutto molto più interessante: Android Beam. Si tratta di una funzione software che permette di accoppiare rapidamente due smartphone tramite NFC per lo scambio di piccoli file.

Da Android 4.1, erano disponibili le API per sfruttare questa tecnologia. Peccato che in pochissimi le abbiano usate, e dunque Google ha deciso di deprecarle. Ovviamente il tutto non succederà dal giorno alla notte, ma sappiamo che in una nuova versione di Android (forse Q?) verrà aggiunto un flag, dal nome android.sofware.nfc.beam, che andrà attivato dai produttori di smartphone per permettere uno scambio di file di questo tipo.

Ma non è la sola funzionalità NFC ad essere in via di rimozione: i Live Cases sono delle cover, disponibili dal 2016 per i Nexus (e poi per i Pixel) che permettevano di avere una cover che, tramite NFC, si interfacciava con lo smartphone per avere sul telefono lo stesso sfondo (animato) presente sulla cover stessa. Ecco, nemmeno questa dev’essere stata utilizzata molto, perché ora Google sta rimuovendo questa funzionalità di interfacciamento tramite NFC.

Insomma, pare che, tranne che per il pagamento contactless, NFC sia (per ora) destinato a rimanere in un angolo, dimenticato da tutti. E voi usate ancora Android Beam?

Via: XDA Developers (1), XDA Developers (2)