Il nome del primo smartphone pieghevole di Samsung potrebbe essere più prevedibile del previsto

Nicola Ligas

Anni fa lo chiamavamo Galaxy X, perché da sempre la “X” è sinonimo di misterioso ed affascinante. Recentemente andava per la maggiore Galaxy F, anch’esso con origini davvero di vecchia data, che ovviamente con il passare del tempo ha cambiato di significato, ma se ci pensate bene quella “F” è assai meno casuale della X.

Samsung Galaxy Fold è infatti il marchio registrato in Turchia (qui trovate il PDF a riprova) dall’azienda coreana, ed in effetti come nome è quantomai calzante (fold=piegare); forse anche troppo.

La richiesta è molto recente (28 novembre 2018), ma per quanto costituisca un forte indizio, non possiamo prenderla come prova definitiva. Samsung potrebbe infatti “coprire le sue tracce” registrando più nomi simili, sia per tutelarsi, che magari in attesa di una decisione finale. Se da una parte infatti Galaxy Fold è coerente, dall’altra non colpisce molto come nome in sé, e per uno smartphone tanto importante Samsung potrebbe scegliere qualcosa di più incisivo. Voi cosa ne pensate, avete qualche idea da suggerire?

Via: Let's Go Digital