Un sistema operativo mobile di Huawei potrebbe davvero diventare realtà (prima o poi)

Nicola Ligas -

Il Bruce Lee di cui parliamo non è quello a cui pensate voi, ma il Vicepresidente di Huawei Mobile in Cina, che su weibo (il più famoso social network locale) avrebbe confermato che la sua azienda è al lavoro su un proprio sistema operativo mobile.

Sì, avete già sentito una notizia simile in passato, solo che questa dovrebbe essere la prima volta che un dirigente dell’azienda lo conferma; per quanto sia una conferma che lascia un po’ il tempo che trova.

Non c’è alcun comunicato stampa, alcuna data, alcuna informazione precisa. Potrebbe essere un OS limitato al solo mercato domestico, o un “piano b” nel caso i rapporti con gli USA degenerassero ulteriormente; oppure potrebbe essere una vera alternativa futura ad Android.

In quel senso abbiamo già visto che Huawei sta collaborando con Google per Fuchsia, e finché non ci saranno impedimenti di terze parti ai rapporti tra le due aziende, è assai improbabilmente che Huawei abbandoni un sistema consolidato come Android. In ogni caso niente è immutabile, e se Google stesso pensa ad un’era post-Android, perché non dovrebbero farlo i suoi partner?

Via: GizmoChina