Google Fuchsia è in test su Honor Play: Android deve preoccuparsi?

Nicola Ligas

Google Fuchsia, il misterioso sistema operativo di BigG che dovrebbe funzionare su “qualsiasi” dispositivo, fa un passo in direzione di Android, ma non in senso amichevole.

Nell’ultimo anno, Huawei ha contribuito al codice di Fuchsia, ma non in modo particolarmente incisivo; o quantomeno non pubblicamente. Adesso però, in base a quanto riportato in un commit di poche ore fa, è emerso che Huawei sta lavorando per rendere Fuchsia compatibile con il SoC Kirin 970. Gli ingegneri Huawei sono infatti stati in grado di avviare Zircon, il kernel di Fuchsia, su un Honor Play, anche se non sembra che siano andati molto in là.

Si tratta comunque di un segnale importante, molto importante. Anzitutto Fuchsia è già in test al di fuori di Google, il che non è banale. Huawei è infatti la prima azienda, per quanto ne sappiamo, ad essersi impegnata sul nuovo OS, ed a quanto pare ha intenzione di utilizzarlo proprio su smartphone. Inoltre questo rafforza la convinzione che un giorno Fuchsia possa rimpiazzare Android, e tra l’altro forse anche prima di quanto pensassimo, se pensate che siamo già al punto in cui un partner di Google sta provando il nuovo OS.

I segnali ci sono, inutile negarlo: ciò non vuol dire che il pensionamento di Android sia dietro l’angolo, ma nemmeno che sia un’ipotesi così remota. Senz’altro lo sviluppo di Fuchsia sarà una di quelle cose da tenere d’occhio e che potrebbe potenzialmente cambiare le carte in tavola in futuro.

Via: 9to5Google