Galaxy M20 esiste davvero e Geekbench sa già quanto è potente (aggiornato)

Vezio Ceniccola -

Il nome “Galaxy M” circola ormai già da qualche mese in casa Samsung e, da notizie recenti, sembra sia proprio questo il brand che prenderà l’eredità della fascia entry-level. A conferma di questo, nelle ultime ore è stato avvistato il primo benchmark di uno dei modelli M in sviluppo, segno che i lavori stanno procedendo e il dispositivo è ormai quasi pronto.

Per la precisione, su Geekbench è comparso il punteggio di uno smartphone Samsung con codice SM-M205F, quello che dovrebbe chiamarsi Galaxy M20 una volta lanciato sul mercato. Le specifiche citate nel test vedono un SoC Exynos 7885, 3 GB di RAM e una versione Android 8.1 Oreo, configurazione che produce 1.319 punti in single-core e 4.074 punti in multi-core.

LEGGI ANCHE: Android Pie su Samsung Galaxy S9

Trattandosi di un dispositivo di fascia bassa, non ci potevamo aspettare molto di più, ma in questo caso già la semplice esistenza di un prodotto del genere rappresenta una notizia importante per gli appassionati, soprattutto quelli più attenti al mondo Samsung.

Aggiornamento22-11-2018 ore 09:30

Lo stesso modello con codice SM-M205F è apparso ieri anche su AnTuTu, facendo registrare un punteggio complessivo di 107.452 punti. Le informazioni sull’hardware interno sono le stesse già riportate in precedenza, ma ci sono due novità importanti: la risoluzione dello schermo dovrebbe essere Full HD+ (1.080 x 2.340 pixel), mentre per il comparto fotografico si parla di una frontale da 21,7 MP e una dual-cam posteriore da 16 + 16 MP.

Via: SamMobileFonte: AnTuTu